Genoa, Preziosi avverte Marino: “O miglioriamo o si cambia”

Pubblicato il 29 Febbraio 2012 19:06 | Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio 2012 19:06

Enrico Preziosi (LaPresse)

Genova  – “Quindici giorni fa si diceva e scriveva che potessimo puntare all’Europa, ora le cose sono cambiate. Il calcio funziona così, cambia in fretta e non ha memoria. Oggi i risultati danno torto al Genoa, ma sappiamo che torneremo a fare punti”.

Così il presidente del Genoa Enrico Preziosi in visita alla squadra. Guardando avanti, il presidente è pronto a spendersi e dare battaglia. A tornare in campo, per una nuova partita. “La nostra dimensione è da consolidare.

Già quest’anno, come lo scorso, speravo in un salto di qualità. Mi rammarico di non esserci riuscito, ma l’obiettivo resta quello, anche se per un club come il nostro fare cassa è quasi una necessità per competere”, spiega il massimo dirigente rossoblu. Sempre attico sul mercato, Preziosi sta già lavorando per il prossimo anno: “Voglio dare un assetto più stabile, realizzare qualcuno dei nostri sogni. Alcune operazioni di mercato le abbiamo già concluse per il futuro, nei tempi consentiti. E dobbiamo capire quanti dei giovani che abbiamo in giro possano fare al caso, se sia venuto il momento o no di raccogliere e portarli qui”. Parlando ancora di questa stagione, Preziosi conclude: “Quest’anno è incanalato così. Sono seccato con me stesso del lavoro fatto: altre volte abbiamo sbagliato. Dobbiamo fare meno errori, pur avendo a che fare con una materia sempre irrazionale com’è il calcio. Non rischiamo, però è tempo di muoverci e puntellare la classifica. Un pizzico di preoccupazione non guasta”.