Genoa, protesta ultras: due turni a porte chiuse

Pubblicato il 23 Aprile 2012 16:27 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2012 16:59

Giuseppe Sculli parla coi tifosi (LaPresse)

MILANO, 23 APR – Due turni a porte chiuse per il Genoa in seguito alla protesta degli ultras che – ieri a Marassi – hanno causato la sospensione della garta con il Siena e hanno chiesto ai giocatori rossoblu’ di togliersi le maglie: lo ha deciso il giudice sportivo.

Per il Genoa significa di fatto chiudere la stagione senza l’apporto del pubblico. Ai grifoni, infatti, restano da giocare solo due partite a Marassi, quella con il Cagliari del 2 maggio e quella con il Palermo del 13 maggio.

Il Giudice sportivo premette come la situazione creatasi ieri a Marassi non abbia precedenti nella ”ultrasecolare storia del calcio italiano”.

”Del comportamento violento, aggressivo e intimidatorio dei propri sostenitori – si legge nella nota con le decisioni del Giudice Gianpaolo Tosel – la societa’ genoana e’ oggettivamente responsabile ex artt. 14 n. 1 e 17 n. 1 CGS”.