Genoa-Roma, Spinazzola: dal mancato trasferimento all’Inter al gol

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Gennaio 2020 19:02 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2020 19:02
Genoa-Roma, Spinazzola: dal mancato trasferimento all'Inter al gol

Genoa-Roma, Leonardo Spinazzola nella foto Ansa

GENOVA – Leonardo Spinazzola è l’uomo della settimana. Scherzi del calciomercato. Fino a pochi giorni fa, era a Milano per sostenere le visite mediche con l’Inter, poi lo scambio con Politano è saltato all’ultimo istante ed è stato costretto a tornare a Roma. Oggi Fonseca, nonostante non avesse praticamente allenamenti nelle gambe, lo ha lanciato in campo dal primo minuto.

Un calciatore che lui aveva deciso di cedere per arrivare a Politano. Eppure oggi lo ha schierato titolare, anche grazie all’assenza di Kolarov, e Spinazzola ha giocato una grande partita finendo tra i migliori in campo. L’esterno della Nazionale Italiana di Calcio non si è limitato alle solite scorribande sulla fascia sinistra, è entrato anche in maniera decisiva nell’azione del gol del momentaneo due a zero della Roma.

Spinazzola ha seminato alcuni avversari sulla fascia sinistra, si è accentrato e ha fatto partire un tiro cross che si è insaccato in rete dopo la deviazione decisiva di Biraschi. Insomma, non ha segnato un vero e proprio gol, perché la Lega Serie A lo ha assegnato come autorete di Biraschi, ma ha propiziato una importante rete per la sua nuova-vecchia squadra. Un acquisto in più, contro ogni pronostico, per mister Paulo Fonseca. 

Di Spinazzola, ha parlato il ds Petrachi ai microfoni di Sky Sport a pochi minuti da Genoa-Roma: “Spinazzola sta benissimo ed è felicissimo di essere rimasto alla Roma e alla Roma rimarrà. Questa è già una certezza. Per quanto riguarda le dichiarazioni di Marotta, lo conosco, lo stimo, c’è anche amicizia tra di noi, però, evidentemente in questa vicenda c’è stato un corto circuito tra  il direttore sportivo e lui stesso, perché non si erano parlati, oppure c’è stato qualcosa che non ha funzionato.

Certamente, la Roma aveva chiuso l’operazione, con tanto di mail, con tanto di risposte ma, poi, sappiamo com’è andata. Si è parlato di visite mediche, vorrei ricordare che Spinazzola l’ha preso Marotta quando era alla Juve, quindi, Marotta conosce bene Spinazzola, non è che da quando è stato alla Juve e poi venuto alla Roma gli sia successo qualcosa. Il giocatore ha avuto la sua idoneità ed era un’operazione tranquillamente chiusa.

Poi, hanno voluto variare delle condizioni che per noi non erano accettabili e, quindi, siamo tornati tutti indietro. Mi dispiace per Politano, perché è un ragazzo che per quel poco che si è visto, quando è venuto a Roma, aveva voglia ed entusiasmo e mi è dispiaciuto, anche perché avrebbe voluto indossare tanto la maglia della Roma”.