Genoa, il pronostico di Enrico Preziosi: “Dopo le prime sei ci siamo noi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 settembre 2014 16:23 | Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2014 16:24
Genoa, il pronostico di Enrico Preziosi: "Dopo le prime sei ci siamo noi"

Genoa, il pronostico di Enrico Preziosi: “Dopo le prime sei ci siamo noi” (LaPresse)

GENOVA – “Ci sono le prime 5-6 squadre inavvicinabili e poi ci siamo anche noi. Credo che dal settimo al decimo posto tutto sia possibile”.

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi guarda con fiducia al futuro nel giorno in cui la società compie 121 anni. Diecimila tifosi hanno partecipato alla festa ieri sera alla Fiera del Mare per ricordare il 7 settembre 1893 quando il Genoa venne fondato nella sede del consolato britannico a Genova.

A mezzanotte i fuochi artificiali hanno accolto il giorno del compleanno con la squadra schierata su un palco. “Il Genoa è una cosa seria – ha aggiunto Preziosi – e l’ho capito bene in questi anni. Il nostro impegno sarà quello di mettere in sicurezza ancor di più la società”. Preziosi ha poi lanciato una frecciata ai “cugini” della Sampdoria.

“Se a giugno mi avessero chiesto di vendere il Genoa con quelle modalità non lo avrei mai ceduto. Si rivelerà il miglior presidente del mondo ma a pelle non avrei mai venduto il Genoa a Ferrero”.