Giandomenico Rizzi colto da malore in campo: morto il calciatore della Juventina Covo

di Daniela Lauria
Pubblicato il 25 Aprile 2019 16:18 | Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2019 16:18
Giandomenico Rizzi colto da malore in campo: morto il calciatore della Juventina Covo

Giandomenico Rizzi colto da malore in campo: morto il calciatore della Juventina Covo

BERGAMO – Si è improvvisamente accasciato al suolo, durante una partita di allenamento con la squadra dell’oratorio. Se ne è andato così Giandomenico Rizzi, 47 anni, calciatore della Juventina Covo, che milita nel campionato Csi categoria Dilettanti. 

Il dramma si è consumato mercoledì sera. Rizzi era in porta, anche se abitualmente giocava nel ruolo di terzino. E’ stato immediatamente soccorso dai compagni, che lo hanno rianimato con il defibrillatore, ma all’arrivo dell’elisoccorso le sue condizioni sono apparse fin da subito disperate. Adrenalina, ossigeno, massaggio cardiaco: è stato quindi trasportato d’urgenza in elicottero all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove i medici hanno continuato a fare il possibile per tenerlo in vita. Giovedì mattina però è sopraggiunto il decesso. 

Operaio alla Bidachem, Rizzi lascia una moglie e tre figli, due femmine e un maschietto. Era molto attivo nel suo paese, Fornovo, dove tutti lo conoscevano. “Si dava da fare in oratorio e nelle associazioni – ricorda il sindaco Fabio Carminati – Perdiamo un amico. L’unica cosa che si può fare è stringersi attorno alla famiglia e mandare un saluto a chi con impegno e dedizione ha dato tempo ed energie per il suo paese”. (Fonte: Ansa)