Gigi Buffon, bestemmia rivolta a Portanova durante Parma-Juve VIDEO Squalifica come Cristante?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Dicembre 2020 14:11 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2020 6:54
Gigi Buffon, bestemmia rivolta a Portanova durante Parma-Juve VIDEO Squalifica come Cristante?

Gigi Buffon, bestemmia rivolta a Portanova durante Parma-Juve VIDEO Squalifica come Cristante? (Foto da video)

Gigi Buffon bestemmia all’indirizzo di Manolo Portanova durante Parma-Juventus. Il portiere bianconero cercava di “incitare” il giovane compagno a dare il massimo.

E ora, si chiede Dagospia, Buffon sarà squalificato? Infatti, complice la mancanza di pubblico allo Stadio Tardini, l’incitamento si è sentito forte e chiaro. E il regolamento, in caso di espressioni blasfeme in campo, parla chiaro. Ne sa qualcosa Cristante della Roma, squalificato per aver bestemmiato dopo un autogol.

Buffon tra l’altro non è nuovo a episodi del genere. Essendo uno che vive le partite in modo molto passionale, a volte si è lasciato andare a espressioni “colorite”. Sempre con intento motivazionale, sia chiaro.

Buffon e la bestemmia a Portanova

Ecco come Dagospia riporta l’episodio:

E ora anche Gigi Buffon farà la fine di Bryan Cristante? Complice l’assenza del pubblico, durante i minuti finali della partita contro il Parma si è sentito distintamente come il portierone della Juventus si è rivolto a Manolo Portanova, giovane centrocampista bianconero appena entrato in campo – e figlio d’arte, suo padre Daniele giocò come difensore centrale in A a Bologna e Siena, tra le altre -: “Porta, mi interessa che ti vedo correre e stare lì Dio C**e a soffrire eh, il resto non me ne frega un c***o”.

Bryan Cristante, un turno di squalifica per una bestemmia in campo

Il romanista è stato fermato per “avere proferito un’espressione blasfema al 23′ del primo tempo“, nella sfida di domenica 13 dicembre, a Bologna.

Dunque era stato costretto al riposo per la partita che i giallorossi hanno giocato contro il Torino.

A inchiodare Cristante le “riprese tv” che “hanno reso udibile e individuabile, senza margini di ragionevole dubbio”, le parole del giocatore. (Fonti: YouTube e Dagospia)