E’ morto Gigi Simoni, l’ex allenatore aveva 81 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2020 13:54 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2020 14:10
Gigi Simoni è morto, l'ex allenatore aveva 81 anni

Gigi Simoni è morto, l’ex allenatore aveva 81 anni (foto ANSA)

ROMA – Gigi Simoni è morto, aveva 81 anni.

Le condizioni di salute dell’ex allenatore erano gravi ormai da diverso tempo, ma negli ultimi giorni erano peggiorate ancora di più.

Già a giugno dello scorso anno aveva accusato un malore mentre si trova nella sua abitazione, venendo ricoverato d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Cisanello di Pisa.

La moglie Monica Fontani ha successivamente rivelato che l’ex allenatore era stato colpito da un ictus.

Nato nel 1939, da giocatore aveva indossato la casacca di Napoli, Torino e Juventus tra le altre, per poi cominciare la carriera da allenatore al Genoa, dove di fatto aveva concluso la sua carriera. 

La sua esperienza più importante rimane quella all’Inter nella stagione 1997-1998.

Fu lui il primo ad allenare il Fenomeno Ronaldo in Italia.

Alla guida dei nerazzurri vinse la Coppa Uefa battendo la Lazio in finale a Parigi per 3-0.

Ma nella mente di tutti gli sportivi rimane la corsa scudetto tra l’Inter e la Juventus, culminata con il famoso rigore non dato a Ronaldo per un fallo di Iuliano nella sfida a Torino del 26 aprile del 1998.

Ha guidato anche il Napoli in due occasioni.

Ha ottenuto otto promozioni da campionati professionisti (record condiviso con Osvaldo Jaconi), con 7 promozioni in Serie A con Genoa (1975-1976 e 1980-1981), Brescia (1979-1980), Pisa (1984-1985 e 1986-1987), Cremonese (1992-1993) e Ancona (2002-2003), e una in Serie C1 con la Carrarese (1991-1992). (fonte GAZZETTA)