Giro d’Italia: diretta diciassettesima tappa

Pubblicato il 25 maggio 2011 10:58 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 10:33

BELLUNO – Bagno di folla alla partenza della 17esima tappa del Giro d’Italia, a Feltre. Sotto un sole splendente tifosi ed appassionati si sono presentati di buon mattino per salutare i corridori all’inizio dei 230 km che li porteranno a Tirano. Presenti anche degli striscioni inneggianti a Davide Malacarne della Quickstep, nato proprio a Feltre. Rimane vivo il ricordo del belga Wouter Weylandt: sono stati appesi alcuni palloncini rosa recanti il 108, il numero dello sfortunato corridore morto in seguito ad una caduta nella terza tappa del Giro. Alla partenza anche un ospite d’eccezione: il rugbista ed ex concorrente de ‘L’isola dei famosi’ Denis Dallan.

Dalla provincia di Belluno a quella di Sondrio sfiorando il confine con la Svizzera. Da Feltre a Tirano 230 km con vette dai nomi altisonanti ma distanti dal traguardo. Si scalano infatti sia il Tonale (2°cat 1883 m) che l’Aprica (1173 Gpm 3°). Il primo infatti arriva dopo 166 km di corsa, mentre il secondo viene affrontato dal lato di Edolo, quello con le pendenze più dolci dove ci sarà un traguardo volante, e non da quello di Tirano, dove invece è posto l’arrivo di tappa al termine di otto km praticamente pianeggianti. Si tratta della classica tappa di mezza montagna, lunga ma non esageratamente pesante, adatta alle fughe da lontano e non a grossi scossoni di classifica. Nel 2008 a Tirano si impose Emanuele Sella.acp/acg250944 Mag 2011LPN0409 4 ENV NI01 444 ITA0409;Tornado colpisce l’Arkansas: almeno un mortoDenning (Arkansas, Usa), 25 mag. (LaPresse/AP) – Almeno una persona è morta a causa del tornado che sta colpendo in queste ore l’Arkansas, negli Stati Uniti, con forti temporali. La vittima si trovava a Denning. Sale così a otto il numero delle vittime nei tre Stati di Arkansas, Kansas e Oklahoma. Lo ha reso noto il portavoce del Dipartimento del Kansas per la gestione delle emergenze, Tommy Jackson.

Oggi saranno due i corridori a festeggiare il loro compleanno. Branislau Samoilau ed Eugeni Petrov. Il primo, bielorusso classe 1985, è un passista-scalatore professionista dal 2007 che ha vestito le maglie di Quickstep e, attualmente. Movistar. Il secondo, corridore russo, festeggia le sue 33 primavere ed è professionsita dal 2001. Petrov è salito alla ribalta nel Giro d’Italia 2010 dove vinse la Lucera-L’Aquila, tappa in cui prese parte ad una grande fuga insieme ad altri 55 corridori.