Giro d’Italia, Fabio Aru penalizzato di 20 secondi dopo intervento del Var

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 maggio 2018 19:18 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2018 19:26
fabio aru var

Giro d’Italia, Fabio Aru penalizzato di 20 secondi dopo intervento del Var

ROMA – Dopo il calcio, il Var irrompe nel ciclismo. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] I giudici sono intervenuti “anche con l’ausilio della Var” per infliggere 20″ di penalizzazione a Fabio Aru, per “scia prolungata” nella crono della sedicesima tappa del Giro d’Italia, fra Trento e Rovereto.

L’italiano aveva chiuso la prova al sesto posto, con un ritardo di 37″ dal vincitore Rohan Dennis, ma dalle osservazioni fatte attraverso la Var – usata per la prima volta al Giro – i giudici hanno deciso di penalizzarlo, facendolo scendere all’ottavo.

Dopo un controllo incrociato fra i giudici di corsa e il collega che si occupa del controllo del Var (Gianluca Crocetti) durante la gara, e che segnala al presidente di giuria eventuali irregolarità, è stato deciso di penalizzare “per scia prolungata” Fabio Aru (20″): con lui i compagni di squadra della Uae Emirates, Valerio Conti e Diego Ulissi (2′). Sanzionati anche altri tre atleti: Pedersen, Cavagna ed Hermans (30″). Aru aveva chiuso la crono al sesto posto, a 37″ di ritardo dal vincitore Rohan Dennis e a soli 2″ da Chris Froome.

Al Giro d’Italia 2018, e per la prima volta in una grande corsa a tappe, è stato utilizzato il Var, un sistema di telecamere che permette ai giudici di ‘vigilare’ sul corretto svolgimento delle varie fasi della corsa.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other