Dramma al Giro d’Italia, muore il ciclista belga Wouter Weylandt

Pubblicato il 9 Maggio 2011 18:22 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2011 18:29

RAPALLO (GENOVA) – Il ciclista belga Wouter Weylandt è morto durante la terza tappa del Giro d’Italia da Reggio Emilia a Rapallo. Il 26enne della Leopard è stato protagonista di una brutta caduta lungo la discesa del Passo del Bocco, a circa 25km dal traguardo.

Le sue condizioni sono apparse subito gravissime e inutili si sono rivelati i soccorsi dei vigili del fuoco, del soccorso alpino e del 118 di Genova, giunto sul posto anche con un elicottero. Weylandt si trovava a 40 metri da un tornante quando ha sbattuto con il pedale sinistro contro un muretto, da qui la caduta. Il ciclista belga avrebbe fatto un volo di una ventina di metri. Dopo svariati tentativi di rianimazione, il cuore del ciclista belga ha cessato di battere. La notizia è stata ufficializzata solo dopo che sono state informate la moglie e il resto della famiglia.

(Foto LaPresse)

[stream provider=video flv=x:/www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2011/05/flv_110509-175501_20110509_SPO_AT_40.flv embed=false share=false width=470 height=360 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false /]