Giro nel giro, Autostrade per l’Italia inaugura 5 pedalate per tutti tra le bellezze del Paese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 maggio 2019 19:02 | Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019 19:02
Giro nel giro, 5 pedalate per celebrare Autostrade per l'Italia e il Giro 2019

Giro nel giro, Autostrade per l’Italia inaugura 5 pedalate per tutti tra le bellezze del Paese

ROMA – Sarà una grande vetrina delle bellezze della provincia italiana, da vivere in bicicletta come gli eroi del Giro d’Italia. Nasce “Il Giro nel Giro”, l’originale iniziativa ideata e realizzata da Autostrade per l’Italia con il supporto di RCS Sport, in occasione del Giro d’Italia 2019. Cinque tappe di diversa difficoltà che permetteranno a chiunque vorrà di esplorare le bellezze del panorama italiano in sella alla propria bicicletta.

L’iniziativa mette insieme il più celebre e seguito evento sportivo italiano del Giro d’Italia, di cui Autostrade per l’Italia è partner da molti anni, con il progetto “Sei in un Paese Meraviglioso” attraverso il quale la società promuove il patrimonio artistico, culturale, naturalistico e gastronomico della provincia italiana, raccontando e valorizzando 300 esperienze che coinvolgono oltre 1000 Comuni italiani e 40 beni Unesco presenti nella penisola.

Si tratta di un sistema di promozione integrato che – partendo dalle grandi cornici dorate posizionate all’interno di 100 aree di servizio autostradali – utilizza TV, web, carta stampata e cartelloni “Touring” installati lungo l’autostrada e che ha superato i 7 milioni di contatti l’anno. Proprio da questa esperienza è nata l’idea di collegare il Giro d’Italia con quattro meravigliosi siti Unesco, proponendo a ciclisti amatoriali altrettante pedalate che – partendo dal tracciato della competizione ciclistica nazionale – si concluderanno proprio di fronte a beni dichiarati “patrimonio dell’umanità”.

I siti ad alto valore artistico e culturale coinvolti nelle quattro tappe del “Giro nel Giro” sono il centro storico di Firenze, la Villa Adriana a Tivoli, i Monumenti Paleocristiani a Ravenna e la Villa Barbaro a Maser. Le tappe selezionate sono di diversa difficoltà tecnica, così da consentire la partecipazione a un pubblico differenziato di appassionati: si passa dai 47 chilometri della Vinci-Firenze, di complessità medio/alta, con un percorso collinare da affrontare per poi godersi lo scenario unico del centro storico fiorentino da Piazzale Michelangelo; ai 31 chilometri della Frascati-Tivoli, con arrivo proprio all’ingresso della stupenda Villa Adriana. Più semplici, quasi rilassanti, le passeggiate in pianura per raggiungere Villa Barbaro, a Maser (31 chilometri partendo dalla città di Treviso), e la 10 chilometri dal centro di Ravenna fino alla basilica di Sant’Apollinare.

Ha ideato l’iniziativa il Direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Marketing del gruppo Atlantia e di Autostrade per l’Italia Francesco Delzio, che ha dichiarato: “Il Giro nel Giro è un inno alla bellezza: quella dei beni artistici dichiarati patrimonio dell’umanità, che rendono unica l’Italia dalla provincia alle città d’arte, e insieme quella del ciclismo amatoriale capace di coinvolgere e appassionare tutta la famiglia. Con questo particolarissimo Giro Autostrade per l’Italia rilancia il suo ruolo sociale come strumento di promozione delle bellezze dei territori attraversati dalla nostra rete e come vetrina dei valori migliori dell’identità italiana caratterizzata da un incrocio unico di paesaggi e attività dell’uomo”.  

A concludere il calendario de “Il Giro nel Giro” anche quest’anno ci sarà la grande “classica” sulla A1 Panoramica, che si svolgerà il 25 maggio: un appuntamento che si rinnova per il quarto anno consecutivo e che consente ad oltre 1000 appassionati delle due ruote di realizzare il “sogno proibito” di pedalare su un’autostrada per circa 36 km di saliscendi da Puliana a Pian Del Voglio e ritorno (la tratta interessata verrà ovviamente chiusa al traffico per l’evento, restando aperta invece la Direttissima che si dipana in parallelo).

Ciascuna tappa amatoriale prenderà il via nelle ore precedenti l’inizio della tappa ufficiale del Giro d’Italia, proprio dal punto di partenza della tappa, in modo che gli amatori possano sentirsi parte integrante della manifestazione ciclistica più importante d’Italia. Dopo aver vissuto lo spirito, la musica, i colori e gli stand che animano il Villaggio del Giro, al pari dei professionisti in gara per la maglia rosa, gli iscritti a “Il Giro nel Giro” indosseranno una pettorina dotata di numero e il via verrà dato dallo speaker ufficiale della manifestazione.

Le gare si svolgeranno per una tratta iniziale sul tracciato del Giro, a traffico aperto, con velocità controllata, e con l’assistenza stradale in apertura e chiusura della carovana da parte dello staff tecnico del Giro d’Italia. Una volta raggiunto il bene Unesco, i partecipanti potranno sostare il tempo utile per riposarsi e ristorarsi nei corner allestiti ad hoc da Autostrade per l’Italia con frutta, multivitaminici e acqua e potranno visitare il bene culturale raggiunto. A pausa ultimata, la carovana ritornerà, sempre con l’assistenza dello staff tecnico del Giro d’Italia, al punto di partenza. 

Le iscrizioni a Giro nel Giro sono già aperte, per partecipare è sufficiente iscriversi, in modo semplice e gratuito, dal sito Autostrade per l’Italia (www.autostrade.it). Solo per quanto riguarda la pedalata sulla Panoramica, sarà possibile partecipare all’iniziativa anche iscrivendosi al mattino stesso, presso il gazebo che verrà allestito al campo sportivo Spartaco Banti di Barberino del Mugello. 

Per leggere i dettagli delle tappe e sapere come iscriversi clicca qui.