E’ morto Giuseppe Rizza, l’ex Juventus era stato colpito da una emorragia cerebrale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Luglio 2020 10:58 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2020 10:58
Giuseppe Rizza è morto, era ex Juventus

E’ morto Giuseppe Rizza, l’ex Juventus era stato colpito da una emorragia cerebrale

Giuseppe Rizza è morto all’età di 33 anni. Il calciatore, cresciuto nelle giovanili della Juventus, era ricoverato da diverse settimane presso l’ospedale Cannizzaro di Catania in seguito ad un’emorragia cerebrale. Dopo il coma farmacologico, nei giorni successivi erano arrivati segnali di ripresa. Nelle ultime ore un improvviso peggioramento.

Giuseppe Rizza era stato colpito da un malore ad inizio giugno. Subito dopo la notizia il mondo del calcio aveva rivolto la sua attenzione alle condizioni del ragazzo.

I suoi ex compagni di squadra nelle giovanili bianconere come Chiellini e Marchisio avevano fatto arrivare i loro messaggi di speranza e vicinanza alla famiglia del giocatore, così come lo stesso Totti.

Rizza è morto in seguito ad un aneurisma cerebrale presso la terapia intensiva dell’ospedale Cannizzaro di Catania.

Chi era

Difensore classe 1987, militava nella prima categoria siciliana, con la maglia del Rinascita Netina.

Una carriera che era iniziata proprio tra le file della Juventus, nel 1995, club di cui ha condiviso la maglia della Juventus Primavera insieme a Giovinco e Marchisio.

In bianconero ha compiuto tutta la trafila nelle file delle giovanili fino all’addio ai bianconeri e l’accordo prima con la Juve Stabia e poi con il Livorno, nel 2008 dove ha giocato per 4 stagioni.

In carriera ha vestito le maglie di Arezzo, Pergocrema, e Nocerina fino all’attuale club in prima categoria, il Rinascita Netina. (fonte JUVENTUSNEWS24)