Golf, RBC Heritage: vince Pettersson, Donald perde leadership

Pubblicato il 16 Aprile 2012 12:37 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2012 11:08

Pettersson (La Presse)

HILTON HEAD (STATI UNITI) – Lo svedese Carl Pettersson ha vinto con 270 colpi (70 65 66 69, -14) il RBC Heritage, torneo del PGA Tour che si è disputato sul percorso dell’Harbour Town Golf Links (par 71), a Hilton Head nel South Carolina. L’inglese Luke Donald, 37°, ha ceduto il numero 1 del ranking al nordirlandese Rory McIlroy.

Pettersson, 35enne di Goteborg, ha ottenuto il quinto titolo nel circuito, gli ultimi quattro a cadenza biennale, allungano nel giro finale dopo averlo iniziato in vantaggio di un colpo su Colt Knost. Tre birdie sulle prime cinque buche gli hanno dato il margine e la tranquillità necessari per arrivare al traguardo senza affanni (parziale di 69, -2 con un bogey quasi in chiusura). Knost è terminato al terzo posto con 276 (-8) sorpassato da Zach Johnson, secondo con 275 (-9).

In quarta posizione con 278 (-6) Kevin Stadler e Billy Mayfair, in sesta con 279 (-6) Matt Bettencourt e Boo Weekley e in ottava con 280 (-4) Jim Furyk, che ha pagato più del dovuto le distrazioni del secondo giro. Con un 71 (par) conclusivo Luke Donald è salito dal 52° al 37° posto con 286 (+2) colpi, ma la sua prestazione è stata sicuramente deludente.

Sono usciti al taglio, caduto a 145 (+3), l’irlandese Padraig Harrington (146, +4), un colpo oltre il limite di qualifica, e il sudafricano Ernie Els (148, +6). Si è ritirato il colombiano Camilo Villegas. Pettersson ha ricevuto in premio 1.026.000 dollari sui 5.700.000 in palio.