Gomitata Benatia a Pavoletti: no prova tv. Il referto di Calvarese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2018 14:35 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2018 14:40
benatia-pavoletti

La gomitata di Benatia a Pavoletti

ROMA – No alla prova tv per la presunta gomitata di Benatia a Pavoletti, in Cagliari-Juve di sabato scorso. Il giudice sportivo ha preso in esame su segnalazione della procura federale il fallo del difensore juventino che ha scatenato le proteste dei sardi, perché sul ribaltamento di fronte la Juve aveva poi segnato il gol vittoria con Bernardeschi.

Come scrive nel suo provvedimento il giudice Mastrandrea, alla richiesta di chiarimenti avanzata, l’arbitro Calvarese ha risposto di aver visto e valutato il comportamento del difensore bianconero come “normale fallo di gioco a favore del Cagliari”, e di non averlo fischiato in considerazione del “vantaggio che si è poi concretizzato” a favore della squadra sarda. Fa fede dunque la valutazione insindacabile del direttore di gara.

Allo stesso modo, il giudice rileva di non poter intervenire “per le deprecabili espressioni di matrice razziale di cui il calciatore Matuidi riferisce di essere stato oggetto”, perché non sono state percepite né dall’arbitro, né dai collaboratori della procura Figc, né dal Gos.

Sempre il Giudice Sportivo ha sanzionato con 10mila euro di multa il presidente del Cagliari Tommaso Giulini per le frasi contro la Var a fine partita. “Oggi – aveva detto Giulini – – non possiamo giocarci la partita perché non ci danno un calcio di rigore evidente: spiegateci cosa dobbiamo pensare. Incredibile non vedere una cosa del genere, è assurdo: Calvarese può anche sbagliare, ma Banti al Var non può non segnalarglielo. Una cosa incredibile”.