Gourav Mukhi, “baby” fenomeno calcio indiano non ha 16 anni ma 28: squalificato

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Dicembre 2018 13:56 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2018 13:56
Gourav Mukhi, fenomeno calcio indiano

Gourav Mukhi

ROMA – Il fenomeno della Nazionale Under 16 e del campionato di calcio indiano, Gourav Mukhi, è stato squalificato per aver dichiarato un’età totalmente falsa: 16 anni invece degli effettivi 28. Mukhi se l’è cavata con sei mesi di stop e la revoca del premio di “Più giovane marcatore dell’Indian Super League”. 

Mukhi era diventato una star lo scorso 7 ottobre in occasione del 2-2 segnato, a dieci minuti dall’ingresso in campo, col suo Jamshedpur ai rivali del Bengaluru, rete che gli valse appunto il premio del “più giovane marcatore dell’Indian Super League”.

Dopo la sua performance, la stampa locale è convinta di aver trovato un nuovo fuoriclasse con tutti che iniziano a tessere lodi nei suoi confronti. Gourav Mukhi incarna infatti  perfettamente l’immagine di chi ce l’ha fatta, immagine che crolla quando si scopre che è tutto tremendamente falso.

A svelare la sua vera età è stato paradossalmente lui stesso lo scorso settembre, a seguito di un’intervista rilasciata al quotidiano locale “The Telegraph”. Mukhi avrebbe infatti svelato al giornalista che gli faceva le domande la sua età effettiva. Un errore imperdonabile, che ora gli costerà non soltanto i sei mesi di squalifica e la revoca del prestigioso premio come più giovane marcatore del massimo campionato indiano. In ballo, prima della sua ammissione, c’erano molti occhi (e decine di milioni di euro) su di lui. “L’eroe” del Jamshedpur aveva puntati addosso gli occhi di mezzo mondo del calcio.