Graciano Rocky Rocchigiani è morto: investito da un’auto vicino a Catania

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2018 20:33 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2018 20:33
Graciano Rocky Rocchigiani è morto: investito da un'auto vicino a Catania

Graciano Rocky Rocchigiani è morto: investito da un’auto vicino a Catania (foto da Facebook)

CATANIA – Graciano “Rocky” Rocchigiani è morto dopo essere stato investito da un’auto la notte tra lunedì e martedì mentre camminava sul ciglio della Strada Statale 121 a Belpasso, in provincia di Catania. L’ex campione del mondo di boxe tedesco di origini italiane aveva 54 anni. 

L’incidente è avvenuto intorno alle 23:30 di lunedì primo ottobre. Rocchigiani è morto sul colpo. A travolgerlo è stata una smart guidata da un uomo di 29 anni di Catania. L’auto è stata sequestrata dai carabinieri. Il conducente è stato portato in ospedale per accertamenti ma è risultato in regola. Alcuni testimoni hanno riferito di aver notato prima dell’incidente Rocchigiani camminare lungo l’arteria barcollando.

Nato a Duisburg il 29 dicembre 1963, figlio del pugile dilettante Zanubio, originario della Sardegna, da campione dei supermedi Rocchigiani è stato uno dei grandi dello sport in Germania: il suo match con il connazionale Maske nel maggio 1995 per il Mondiale Ibf dei mediomassimi vanta ancora il record di telespettatori per una tv privata tedesca (17,6 milioni), ricorda Riccardo Crivelli sulla Gazzetta dello Sport. 

Nella sua vita ha conosciuto alti e bassi, tra cui un arresto per favoreggiamento della prostituzione e tentata estorsione. Nel 2002 finisce in carcere per guida senza patente, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. 

L’ultimo match dei 48 totali in carriera è del maggio 2003 contro Ullriche per il Mondiale Wbc dei mediomassimi. Tre anni dopo sconta altri 5 mesi per aggressione a un tassista.