Gradinata Nord assente in Genoa-Milan per protesta, Prandelli: “Senza tifosi è dura”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 gennaio 2019 18:46 | Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2019 18:47
Gradinata Nord assente in Genoa-Milan per protesta, Prandelli: "Senza tifosi è dura"

Gradinata Nord assente in Genoa-Milan per protesta, Prandelli: “Senza tifosi è dura” (Ansa)

GENOVA – Sono stati di parola i tifosi della gradinata Nord avevano annunciato che non sarebbero entrati allo stadio per protestare contro la scelta dell’orario della gara contro il Milan anticipata alle ore 15:00 e hanno lasciato la gradinata vuota. Sugli spalti un solo striscione dedicato a un tifoso morto sabato in un incidente stradale.

La scelta di far giocare la partita al pomeriggio di lunedì è stata presa dal Osservatorio per le manifestazioni sportive su indicazioni del ministro dell’Interno Salvini, per timore di incidenti. Contro questa decisione si sono espressi il sindaco di Genova Marco Bucci, il governatore della Liguria Giovanni Toti e l’allenatore del Genoa Prandelli oltre a numerosi parlamentari che hanno parlato di schiaffo alla città.

Prandelli: “Senza la Gradinata Nord è davvero dura”

“Bisogna ricompattare l’ambiente, se siamo tutti uniti possiamo fare un girone di ritorno importante. Oggi abbiamo fatto un buon calcio, messo in difficoltà al Milan e potevamo fare gol. Oggi si giocava alle 15:00 di lunedì, forse la prima volta nella storia del calcio…Senza il sostegno della Gradinata Nord è dura”