Grassroots Award, la Uefa premia la S.S. Sangiorgina di San Giorgio di Nogaro (Udine)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Aprile 2013 17:57 | Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2013 17:58
Società Sportiva Sangiorgina di San Giorgio di Nogaro

Società Sportiva Sangiorgina di San Giorgio di Nogaro

UDINE -La Società Sportiva Sangiorgina di San Giorgio di Nogaro (Udine) è stata proclamata terza classificata al Grassroots Award per la stagione 2012/2013. Il premio, inserito nel programma di promozione del calcio giovanile della UEFA (il Grassroots Programme), celebra chi, nella propria attività sportiva quotidiana, incarna i valori della Carta sul Calcio di Base della UEFA, documento a cui tutte le 53 Federazioni Calcistiche Europee hanno aderito negli anni e al quale fanno riferimento nell’organizzazione della propria attività giovanile.

Da 4 stagioni sportive, il Grassroots Award definisce le prime tre classificate in Europa nella Categorie: Miglior Progetto, Miglior Leader, Miglior Club. In questo premio, vengono valutati i progetti di formazione, le persone e le Società che in tutta Europa si sono distinte per la promozione dei principi del Calcio di Base. Ognuna della 53 Federazioni Calcistiche Europee, scelti i propri candidati per le categorie da premiare, presenta una singola nomination per ciascuna di esse, i documenti ricevuti dalla UEFA vengono poi analizzati da una commissione che decreta le 3 vincitrici meritevoli del primo, secondo e terzo posto.

Il documento che ha sostenuto la candidatura della S.S. Sangiorgina, unica rappresentante italiana nella categoria “Miglior Club”, riporta alcuni dei progetti svolti negli ultimi anni dalla Società Friulana ed è stato redatto dal responsabile tecnico dell’Attività di Base, dott. Stefano Florit, tra queste iniziative ci sono: la “Scuola di Tifo Sangiorgina” laboratori di tifo con le squadre dell’Attività di Base; il progetto di integrazione con diversamente abili, “Un calcio alle differenze”; le modalità del “Terzo Tempo Sangiorgina” dove viene proposta una sana alimentazione nella merenda dopo partita; l’idea del “Campo Libero”, un pomeriggio in cui tutti i tesserati vengono al campo a giocare liberamente.

E’ un traguardo storico per la Società Sportiva Sangiorgina di San Giorgio di Nogaro che perpetua la tradizionale attenzione al Settore Giovanile, consolidata nei suoi 92 anni di storia e reinterpretata oggi secondo i principi cardine della Carta del Calcio di Base. Particolare merito di questo questo traguardo va agli allenatori che seguono con passione l’attività tecnica dei ragazzi, ai dirigenti che dedicano volontariamente il loro tempo per l’adempimento degli aspetti organizzativi e all’attenzione delle famiglie che partecipano alle iniziative proposte dalla Società.
La Sangiorgina è la prima rappresentante italiana ad essere stata premiata in una delle 3 categorie del Grassroots Award, ed è giunta terza dietro ad un consorzio di Club Olandesi, (SV Wilp, SC Klarenbeek, SC Cupa e VV Voorst) ed una Società Inglese, il Carshalton Atheltic.