Gravina: “Firme raccolte, candidiamo Giancarlo Abete alla presidenza Figc”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 maggio 2018 18:59 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2018 18:59
Gravina: "Firme raccolte, candidiamo Giancarlo Abete presidenza Figc"

Gravina: “Firme raccolte, candidiamo Giancarlo Abete alla presidenza Figc”
Ansa

ROMA – Completata la raccolta firme, si va alla richiesta di elezioni, con il commissario della Figc Roberto Fabbricini chiamato a convocare l’assemblea entro 90 giorni. “Porte aperte” alla Lega Serie A [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,Ladyblitz – Apps on Google Play]
, ma a giochi fatti e con la promessa di una futura poltrona di vice presidenza. Per il momento, le quattro componenti viaggiano spedite sul nome di Giancarlo Abete candidato unitario alle elezioni della Figc utili a porre fine al commissariamento.

Ci sono le firme, il documento formale “è in via di predisposizione e sarà presentato (stasera o al massimo domani, ndr) in Figc”, annuncia in una nota la Lega Dilettanti. Una quasi unanimità da parte di tutti i delegati delle componenti di Lega Dilettanti, Lega Pro, Aic e Aia. Il 73% della rappresentanza in Consiglio.

Oggi l’ennesimo summit alla sede dei Dilettanti, al quale hanno preso parte lo stesso Abete (“E’ stato un incontro positivo, ma di più non mi fate dire”, le uniche parole concesse dall’ex numero uno federale ai cronisti presenti), anche il presidente della Lega Serie B, Mauro Balata, in qualità di ‘uditore’ in vista dell’assemblea spartiacque che si terrà a Milano lunedì prossimo: “Oggi siamo stati qui come spettatori”, ha ammesso all’uscita e replicando così a chi gli chiedeva se la Lega di B farà parte di questa cordata:

“Mi sembra prematuro parlarne. Il presidente Abete è un galantuomo e una persona di grande equilibrio – ha proseguito Balata – così come il commissario Fabbricini, ma sarà l’assemblea a fare valutazioni politiche e in quella sede decideremo. Noi in questo momento stiamo riflettendo su temi molto delicati e importanti come le seconde squadre, siamo interessati a temi concreti per il futuro del mondo del calcio”.

A dare l’ufficialità alla fumata bianca sulle firme è stato Gabriele Gravina: “Sta partendo la richiesta di convocazione dell’assemblea elettiva”, ha annunciato all’uscita il presidente della Lega Pro. Al momento, oltre all’AssoAllenatori (Aiac), restano fuori dalla mischia le due Leghe professionistiche maggiori. La loro adesione è vista come “auspicabile” ma non cambierebbe i numeri: con Abete che farà da mediatore per la stesura del programma, si attende di capire i presidenti di B cosa vorranno fare, per convincere la A dovrebbe esserci invece un incontro a Milano tra Gravina e Micciché la prossima settimana, mentre l’Aic spera sempre di convincere l’altra componente tecnica, l’Aiac di Ulivieri, a cambiare orientamento e sposare il progetto Abete.

Allo stesso tempo, all’interno del programma si discute anche del Club Italia. Il primo accreditato resta Paolo Maldini, ma nelle preferenze della componente di Tommasi sta vivendo un’impennata il nome di Gigi Buffon, qualora il portiere bianconero domani annunciasse il ritiro.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other