Caso Griezmann, l’Atletico voleva 80 milioni dal Barcellona. Il giudice: “300 euro o una gara a porte chiuse”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 17 Settembre 2019 17:47 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 17:47
Griezmann multa Barcellona irrisoria ecco cosa ha deciso il giudice

Griezmann nella foto Ansa

BARCELLONA – Il caso Griezmann ha trovato una soluzione. L’Atletico Madrid aveva fatto causa al Barcellona chiedendo 80 milioni di euro perché sosteneva che i blaugrana avevano iniziato una trattativa con il calciatore francese quando la sua clausola era di 200 milioni e non di 120. Poi il Barcellona lo ha acquistato pagando la clausola di 120. Quindi l’Atletico chiedeva gli 80 milioni di differenza ma il giudice ha dato torto al club di Madrid.

Caso Griezmann, ecco cosa ha deciso il giudice: altro che 80 milioni all’Atletico…

Secondo Juantxo Landaberea, il giudice istruttore nominato dal Comitato per la Concorrenza per esaminare la denuncia dell’Atletico contro il Barcellona per il ‘caso Griezmann’, il club blaugrana va punito con una multa di appena 300 euro   o una partita al Camp Nou a porte chiuse.

Molto probabilmente verrà scelta la seconda sanzione, la partita a porte chiuse, perché la prima è oggettivamente irrisoria per un club milionario come quello dove gioca Lionel Messi. 

Il Barcellona ufficializzò l’acquisto di Antoine Griezmann con il seguente comunicato stampa. “Adesso è ufficiale: Antoine Griezmann è un giocatore del Barcellona”. Lo ha confermato il club blaugrana con una nota sul proprio sito.

“Il Barcellona ha reso effettiva la clausola di rescissione del giocatore Antoine Griezmann – è scritto nel comunicato -, che così si è svincolato dall’Atletico Madrid. Il costo della clausola è stato di 120 milioni di euro”. Viene poi precisato che “il giocatore ha firmato un contratto con il club per i prossimi cinque anni, fino al 30 giugno del 2024, che prevederà una clausola di rescissione di 800 milioni”.

Insomma, visto che il Barcellona lo ha acquistato per “appena” 120 milioni di euro ha deciso di mettersi al sicuro inserendo nel contratto del fuoriclasse della Nazionale Francese una clausola rescissoria di ben 800 milioni di euro. Il club spagnolo lo ha fatto anche per evitare un Neymar bis, calciatore che venne acquistato dal Psg per 222 milioni di euro.