Guardiola-Juve, l’indiscrezione: ha chiesto Koulibaly, Pogba e Icardi

di Giulio Riccardi
Pubblicato il 23 maggio 2019 16:23 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2019 10:32
guardiola juventus

Guardiola-Juventus, l’indiscrezione: ha chiesto Koulibaly, Pogba e Icardi

ROMA – Guardiola sarà il prossimo allenatore della Juventus. Dopo l’indiscrezione pubblicata dall’AGI dove sono state rese note anche le cifre dell’accordo (4 anni di contratto a 24 milioni di euro a stagione) e l’indizio social di Miralem Pjanic che inquadra la scritta Joseph e poi sorride, ora arrivano anche le richieste di mercato che il tecnico spagnolo avrebbe fatto alla dirigenza juventina. E viene anche svelato il motivo principale della rottura tra la Juve e Allegri.

Capitolo calciomercato. Guardiola avrebbe chiesto almeno tre rinforzi per la sua Juve: Koulibaly, Pogba e Icardi. E chiesto la cessione di altrettanti calciatori: Dybala, Mandzukic e Khedira. Ma c’è anche la parte riguardante Higuain, ancora di proprietà bianconera. Se non dovesse arrivare Icardi, Guardiola terrebbe volentieri il “Pipita” come partener di Cristiano Ronaldo.

Capitolo Allegri. Andrea Agnelli, che da settembre 2017 è al vertice dell’ECA, la potentissima organizzazione che riunisce i club del continente, sapeva del deferimento dell’Uefa al Manchester City per le violazioni del fair-play finanziario (possibile esclusione dalla Champions League) e della possibile squalifica in arrivo dalla Fifa per le irregolarità nell’acquisto di calciatori minorenni con conseguente blocco del mercato per due sessioni, come già accaduto a Barcellona e Chelsea. Informazioni che hanno portato il presidente bianconero a “liberarsi” di Allegri e chiudere nel frattempo con Guardiola.

5 x 1000

Infine la notizia di Pep Guardiola ormai prossimo alla firma con i bianconeri ha scosso anche le quote degli scommettitori, premiando di fatto chi aveva puntato sul tecnico catalano nei giorni scorsi. Guardiola era dato a 9,00 pochi giorni fa, adesso è già sceso a quota 1,50. Con il rischio che le quote siano chiuse a breve.

Postilla: annuncio il 28 maggio e presentazione il 14 giugno.