Guerra in Ucraina, l’appello di Shevchenko prima di Milan-Inter: “Fermiamo insieme la guerra”

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 2 Marzo 2022 - 08:47
Guerra Ucraina Shevchenko

Guerra in Ucraina, l’appello di Shevchenko prima di Milan-Inter: “Fermiamo insieme la guerra” (foto ANSA)

Un appello di Andriy Shevchenko è apparso sul maxi schermo di San Siro pochi minuti prima del fischio d’andata del derby Milan-Inter di Coppa Italia. L’ex attaccante rossonero e Pallone d’oro, ha mandato un messaggio di pace avvolto nella bandiera dell’Ucraina. Lo stadio ha ascoltato in silenzio, poi il lungo applauso dei tifosi.

Il messaggio di Shevchenko contro la guerra in Ucraina

“Cari amici italiani, da San Siro vi chiedo di far sentire il vostro sostegno per la pace in Ucraina. Il popolo ucraino vuole la pace, perchè la pace non ha confini, perchè ciò che ci unisce deve essere più forte di ciò che ci divide. Fermiamo insieme questa guerra. Un abbraccio a tutti!”.

Poco prima, i giocatori di Milan e Inter hanno posato abbracciati davanti alla scritta “Peace”. Un’iniziativa fortemente voluta dal Milan e che si unisce ad altri progetti a sostegno dell’Ucraina, tra cui un’asta benefica di magliette bianche con la bandiera ucraina e la scritta Peace, firmate dai giocatori rossoneri. 

L’ex allenatore del Genoa, cresciuto come giovane calciatore nella Dinamo Kiev, la scorsa domenica era in piazza con la sua famiglia a Londra in occasione di una manifestazione per la pace contro la guerra all’Ucraina, con la scritta “stop the war in Ukraine!”.

Milan-Inter, tifosi uniti contro la guerra

A San Siro sono stati molti i messaggi per la pace, espressi in tempi e modi diversi: dalla maglia indossata dai giocatori del Milan durante il riscaldamento pre-partita, allo striscione dietro il quale si sono schierati i giocatori di entrambe le squadre, prima del calcio d’inizio, fino alla coreografia del pubblico preparata ad hoc con oltre 55mila bandierine con i colori del paese sotto attacco russo. Anche i Ledwall ed il Maxischermo hanno illuminato San Siro e gli schermi televisivi con messaggio “PEACE” su bandiera Ucraina.