Hiannick Kamba, ex calciatore Schalke morto a 29 anni ora “risorge”: sospetta truffa all’assicurazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Maggio 2020 16:37 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2020 16:37
Hiannick Kamba, ex calciatore Schalke morto a 29 anni ora "risorge": sospetta truffa all'assicurazione

Hiannick Kamba, ex calciatore Schalke morto a 29 anni ora “risorge”: sospetta truffa all’assicurazione (immagine da YouTube)

Gelsenkirchen (GERMANIA) – Hiannick Kamba è ancora vivo ed è nei guai.

L’ex calciatore dello Schalke 04 era stato dato per morto a 29 anni ma in realtà è ancora vivo.

Dietro a questa finta morte ci sarebbe una truffa all’assicurazione.

Come riporta la Bild, Kamba era stato dato per morto in seguito ad un incidente stradale avvenuto nel 2016, quando aveva 29 anni, ma in realtà è vivo e vegeto.

La Bild spiega che l’ex calciatore dello Schalke è stato beccato nella zona della Ruhr, dove lavora come dipendente di una società di servizi elettrici.

Stando a quanto scrive la Bild, l’ex difensore congolese, che adesso ha 33 anni, sarebbe accusato sia di truffa all’assicurazione che di immigrazione clandestina.

La procuratrice Anette Milk ha spiegato al tabloid tedesco che nel mirino non ci sarebbe solo l’ex calciatore ma anche la moglie.

Sarebbe stata proprio la moglie a produrre un finto certificato di morte del marito e ad annunciare pubblicamente il suo funerale.

Stando a quanto dichiarato dall’avvocato difensore, la moglie di Kamba avrebbe saputo dell’assicurazione solo dopo la presunta morte dell’ex calciatore.

Kamba si sarebbe recato all’ambasciata del Congo in Germania per smentire la sua finta morte solamente due anni dopo l’accaduto.

L’ex calciatore avrebbe giustificato questo ritardo dicendo che aveva smarrito i suoi documenti.

Ora è vivo ma è nei guai più che mai… (fonti Bild e corriere.it).