Higuain, Roma gli offre la fascia da capitano per convincerlo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 15 Luglio 2019 14:50 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2019 14:50
Higuain, Roma gli offre la fascia da capitano per convincerlo

Higuain non è ancora un calciatore della Roma ma sono già in stampa alcune sue maglie giallorosse (foto dai social)

ROMA – La Roma è disposta a tutto pur di arrivare a Higuain. I giallorossi starebbero pensando di offrirgli la fascia da capitano. Il suo passaggio ai giallorossi sbloccherebbe l’approdo di Edin Dzeko all’Inter e quello di Mauro Icardi alla Juventus. 

Come scrive Sport Mediaset, la Roma sarebbe disponibile ad acquisire il bomber con la formula del prestito con obbligo di riscatto, a patto che il giocatore accetti di ridursi l’ingaggio (4,5 milioni fino al 2023). A Trigoria sta inoltre maturando l’idea di dare proprio a Higuain la fascia di capitano (l’erede designato, Florenzi, è in partenza) a testimonianza della fiducia incondizionata nei suoi confronti. Tutto ora è nelle mani dell’ex Chelsea: il suo sì potrebbe aprire le porte del passaggio di Dzeko all’Inter e Icardi alla Juventus.

Higuain-Roma, Petrachi non ha dubbi: “Può essere il nuovo Batistuta”.

La Roma è uscita allo scoperto per Gonzalo Higuain con le dichiarazioni rilasciate dal ds Gianluca Petrachi nel giorno della sua conferenza stampa di presentazione come nuovo direttore sportivo dei giallorossi.

“Penso che chi discute Higuain è un pazzo. In questo momento ha perso un po’ di autostima e sicuramente potrebbe far comodo alla Roma, qualora Dzeko andasse via. Le motivazioni contano moltissimo. Qualora si dovesse aprire qualcosa con la Juventus, lui deve essere il primo a crederci. Sto cercando di portare calciatori con questa voglia, non è il campione a farmi mettere il salame sugli occhi e non vedere se non ci sono motivazioni. Per ritrovare il vero Higuain non c’è soluzione migliore della Roma.

Qui potrebbe seguire le orme di Batistuta, qui ha lasciato un segno indelebile nella Roma. Sono cose di mercato che dovranno essere valutate più avanti. Oggi penso che Dzeko è un calciatore della Roma, che si renderà conto in ritiro che l’aria è cambiata, che il nuovo DS, il nuovo AD ed il nuovo allenatore vogliono lavorare in un certo modo. Se vuole andar via l’Inter deve pagare bene il giocatore e devo avere i soldi in tasca, altrimenti non lo faccio”.