Higuain lancia una bottiglietta, furioso dopo il cambio contro il Milan

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2020 9:16 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2020 9:16
Higuain lancia una bottiglietta, furioso dopo il cambio contro il Milan

Higuain lancia una bottiglietta, furioso dopo il cambio contro il Milan (Foto Ansa)

Gonzalo Higuain furioso. L’attaccante della Juve è stato sostituito da Maurizio Sarri al minuto 69 della sfida con il Milan, sul punteggio di 3-2 per i rossoneri.

Al momento della sostituzione Higuain ha scagliato lontano una bottiglietta d’acqua. Una rabbia dovuta sia al cambio che al risultato, che ha visto la Juve disgregarsi in pochi minuti.

I bianconeri infatti erano in vantaggio di due gol nel secondo tempo. Poi il Milan ne ha fatti 4, di cui 3 in 5 minuti. Un black out totale l’ha definito Sarri.

Juve, Sarri: “Higuain lo sbatto al muro”.

Prima della partita Sarri aveva detto: “Leggo sempre che litigo con tutti, in realtà l’unico con cui litigo è Higuain, non so perché ma è sempre stato così. Forse perché lui necessita un contraltare piuttosto aggressivo per tirare fuori il meglio. Mentalmente sta bene, fisicamente non so che tenuta può avere perché ha avuto discontinuità nell’ultimo periodo. Va coccolato un giorno e battuto nel muro il giorno dopo. Ha bisogno di aiuto perché è sensibile, ma se si esalta va contenuto perché si accontenta subito”.

Siparietto tra Ronaldo e Ibra prima del rigore.

Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo si sono scambiati sguardi e sorrisi al momento del rigore che ha cambiato l’esito della gara. Ronaldo a Szczesny: “Paraglielo, lo conosci”. Ibrahimovic ha segnato e ha cercato con lo sguardo Ronaldo con un sorrisetto. Il portoghese ha abbassato lo sguardo ed è tornato verso il centro del campo. Entrambi poi si sono messi a ridere.

Prima della rete di Ibrahimovic, Milan-Juventus era ferma sullo 0-2. La Juve sembrava avere in tasca la vittoria. Poi, in rapida successione, sono arrivate le reti di Kessie e Leao. Infine il poker servito da Rebic.

Grazie a questa vittoria, il Milan si porta al quinto posto in classifica. La Juve resta a più sette su una Lazio che poco prima era crollata a Lecce. (Fonte Ansa).