Ibrahimovic è nei guai, rischia una lunga squalifica per una gomitata a El Monir VIDEO

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 23 Luglio 2019 20:45 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 20:36
Ibrahimovic gomitata El Monir video youtube

La gomitata rifilata da Ibrahimovic a El Monir (da YouTube)

LOS ANGELES – Zlatan Ibrahimovic è stato il grande protagonista del derby di Los Angeles nel bene e nel male. Nel bene perché è stato il migliore in campo con la tripletta che ha deciso la gara, nel male perché, nel finale di partita, ha rifilato una gomitata al difensore avversario El Monir provocandogli la frattura della tempia.

Stando a quanto riportato da alcuni media americani, la commissione disciplinare della Major League Soccer starebbe indagando sullo scontro di gioco per valutare se infliggere una lunga squalifica allo svedese o meno. Ibra non è stato nemmeno ammonito dall’arbitro ma adesso potrebbe essere sanzionato dalla prova televisiva.

Ibrahimovic si era sfogato prima del derby di Los Angeles. 

Prima della gara, lo svedese si era sfogato nel corso di un’intervista a ESPN perché non era soddisfatto del terzo posto occupato dalla sua squadra (ora è seconda grazie al successo nel derby di Los Angeles):

“Io qui sono come una Ferrari in mezzo alle Fiat”“Il campionato americano non è al livello di quello europeo. Bisogna essere onesti. Prima giocavo con giocatori al mio livello, o quasi. E ho vissuto una cosa simile con la Svezia. Non accetto che non mi arrivi la palla o che mi arrivi troppo tardi. I compagni devono essere al mio livello. Le partite qui potrebbero essere più veloci, più tattiche, con maggiore ritmo”.

Poi, durante la partita più difficile della stagione, ha tirato fuori tutto il suo repertorio ed è riuscito a fare la differenza. Grazie a questo successo, i Galaxy si portano al secondo posto in classifica a meno nove punti proprio dall’altra squadra di Los Angeles. 

Il video da YouTube con la gomitata rifilata da Zlatan Ibrahimovic a El Monir. Il difensore del Los Angeles Fc si è dovuto operare per per ricomporre la frattura alla tempia.