Ibrahimovic nella bufera, è entrato nello spogliatoio dell’Hammarby violando le norme anti Covid?

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 Giugno 2020 14:57 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2020 14:57
Ibrahimovic nella bufera, è entrato nello spogliatoio dell'Hammarby violando le norme anti Covid?

Ibrahimovic nella bufera, è entrato nello spogliatoio dell’Hammarby violando le norme anti Covid? (foto Ansa)

STOCCOLMA (SVEZIA) – Zlatan Ibrahimovic ha approfittato del suo giorno libero per volare in Svezia.

Non è stata solo una gita in patria ma anche l’occasione per vedere una partita dal vivo dell’Hammarby visto che lui è co proprietario del club svedese.

Ibra ha anche portato fortuna visto che l’Hammarby ha vinto 2 a 0 contro l’Ostersund dopo aver dominato la partita in lungo e in largo.

Al termine del match, Ibrahimovic era felicissimo e per questo motivo avrebbe deciso di fare una sorpresa ai suoi calciatori.

Ibra sarebbe sceso nello spogliatoio per festeggiare insieme a loro (almeno stando a quanto scritto dai media locali e da gazzetta.it…).

Cosa c’è di male in tutto questo? Il fatto che Ibra avrebbe violato le norme svedesi anti Covid 19.

Il calcio in Svezia è ripartito in sicurezza come in Italia. Ci sono norme molto severe per le due società protagoniste della partita.

L’accesso allo stadio deve essere garantito al minor numero di persone possibili. L’accesso agli spogliatoi è permesso solamente a calciatori e staff tecnico.

Nessun altro soggetto può fare ingresso in degli spogliatoi sanificati e arieggiati in maniera maniacale.

Ibra avrebbe commesso un errore perché sarebbe entrato nello spogliatoio dell’Hammarby per fare festa con i suoi ragazzi.

Al momento è solamente una indiscrezione perché lo svedese non ha né confermato, né smentito questo suo comportamento.

La presenza di Ibra in Svezia potrebbe essere anche un indizio di calciomercato.

Pochi giorni fa avrebbe avuto una lite pesante con Gazidis che è il dirigente che ha i massimi poteri decisionali nel Milan.

Dopo questa lite, il suo addio al Milan sarebbe praticamente cosa certa. Quindi Ibra si starebbe guardando già intorno perché non manca molto alla fine della stagione.

Allo svedese non mancano le offerte, potrebbe restare in Italia per giocare con il Bologna dell’amico Mihajlovic o potrebbe tornare proprio in Svezia per giocare con il suo Hammarby (come ha già fatto durante la quarantena…).