Incidenti Sampdoria-Genoa: 3 tifosi arrestati

Pubblicato il 13 Aprile 2010 - 15:26 OLTRE 6 MESI FA

Antonio Cassano

Tre tifosi della Sampdoria sono stati arrestati dagli agenti della Digos della questura di Genova per gli scontri avvenuti domenica sera fuori dallo stadio Ferraris prima del derby della Lanterna Sampdoria-Genoa.

Altri quattro sono stati identificati, appartengono ad entrambe le tifoserie, e sono ora ricercati.

Si tratta di arresti in differita perché foto e filmati documentano la loro presenza agli scontri.

Dell’inchiesta si occupa il Pm Piercarlo Di Gennaro. Tra le ipotesi di reato, rissa aggravata, violenza, resistenza a pubblico ufficiale, travisamento e lancio di oggetti.

Secondo la ricostruzione degli scontri, un centinaio di tifosi rossoblù, molti col volto travisato da caschi, ed alcuni armati di bastoni, da corso Sardegna avevano imboccato corso De Stefanis, sconfinando nella zona dei doriani, cercando lo scontro, al quale avevano risposto gli ultras blucerchiati.

Sul posto era intervenuta una squadra del pronto impiego delle forze dell’ordine, supportata poi da altri due nuclei.

I tifosi erano stati dispersi dopo un paio di cariche e lancio dei lacrimogeni.

Negli scontri erano rimaste ferite una quindicina di persone, tra queste, numerosi appartenenti alle forze dell’ordine, contro i quali gli ultras delle due tifoserie si erano scagliati.