Sport

India, avances alle giocatrici: si dimette l’allenatore della nazionale di hockey

L’allenatore della squadra nazionale indiana femminile di hockey si è dimesso perché sospettato di molestie sessuali sulle giocatrici. La notizia è riportata oggi dai quotidiani indiani.

A lanciare le accuse contro M.K. Kaushik è una componente del team che durante una trasferta avrebbe ricevuto esplicite avances. La ragazza, Ranjita Devi, in una lettera firmata anche da altre 32 compagne, sostiene che l’allenatore le avrebbe chiesto ”se avesse mai fatto sesso” e che, indicandole il letto, ha aggiunto ”di essere disponibile 24 ore su 24 nel caso in cui volesse condividere il suo tempo libero con lui”.

Lo scandalo ha scatenato una bufera nel mondo dell’hockey già in subbuglio per via di un video che mostra un dirigente (poi sospeso) in compagnia di prostitute durante una trasferta in Cina. La squadra femminile di hockey aveva riportato alcuni recenti successi ed è in partenza per un torneo asiatico in Corea del Sud.

Kaushik, che con la squadra maschile aveva conquistato una medaglia d’oro alle Olimpiadi del 1980, si è proclamato innocente e ha accusato Devi di volersi vendicare contro di lui perché non era stata selezionata nel team nazionale che parteciperà il prossimo mese al campionato del mondo in Argentina.

To Top