Sport

Insulti antisemiti, Lotito querela tutti: “Lesa credibilità Lazio”

lotito-insulti-antisemiti

Insulti antisemiti, Lotito dà mandato ai legali: “Lesa credibilità Lazio”
ANSA

ROMA – La Lazio e il suo presidente Claudio Lotito hanno dato mandato ai loro legali per “procedere in tutte le sedi, penali e civili, per l’accertamento dei reati ed il risarcimento dei gravi danni patrimoniali e non patrimoniali, derivanti dalla lesione della credibilità e del prestigio della società quotata in borsa S.S. Lazio S.p.A. e del suo presidente Dott. Claudio Lotito nei confronti dei soggetti, delle persone e delle testate giornalistiche, televisive e radiofoniche che hanno attribuito comportamenti, fatti, frasi ed interpretazioni in difformità da quelle realmente pronunciate e verificatesi”.

Il mandato, annunciato da una nota della società, arriva dopo le polemiche sugli adesivi antisemiti in Curva Sud domenica scorsa, e la diffusione dell’audio di una conversazione telefonica di Claudio Lotito in cui si parla della visita alla Sinagoga di lunedì, con la contestata frase ‘famo sta sceneggiata’.

Lotito e la Lazio contesteranno in particolare alcune ricostruzioni giornalistiche seguite alla visita in Sinagoga e l’interpretazione di quelle parole, in quanto “lesive della credibilità e del prestigio”, sottolineando – come emerso anche da notizie giornalistiche – in particolare che la telefonata si sarebbe in realtà  svolta con l’esponente della comunità ebraica romana, Vittorio Pavoncello.

To Top