Insulti a tifosi Genoa, Iachini si difende:”Esasperato, minacce ai miei familiari”

Pubblicato il 12 Gennaio 2012 18:56 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2012 19:11

GENOVA, 12 GEN – Beppe Iachini e' ''profondamente amareggiato'' per quello che e' successo, ma anche ''esasperato per le lettere minatorie che mi arrivano a casa e che ho denunciato''.

A poche ore dalla decisione del procuratore sportivo, Stefano Palazzi, di aprire un fascicolo per l'insulto rivolto ai genoani, il tecnico della Samp spiega all'ANSA i motivi del suo sfogo.

'' Insomma, quella parola mi e' scappata'', insiste Iachini. ''Ho fatto male, non dovevo e me ne rendo conto – aggiunge – e non e' nel mio carattere dire cose come queste. Ma cercate di capire la mia esasperazione''.

Il tecnico doriano, finito su Youtube per una frase rivolta ai genoani, che apostrofa come ''m…'', racconta ''gli infiniti insulti che mi prendo tutte le volte che metto il naso fuori di casa. Anche la mia famiglia viene insultata, e ora anche le lettere minatorie. Sinceramente, e' una situazione esasperante''.

Uno stato d'animo che ha portato il tecnico blucerchiato a sbottare con quella frase detta attraverso la rete del campo d'allenamento a un gruppetto di tifosi doriani. ''Rispetto chi fa il tifo per la propria squadra, anche il tifo acceso – conclude Iachini – ma non apprezzo chi insulta l'avversario. Ecco, tutto questo lo diro' domani nel prepartita dopo di che spero che questa vicenda si chiuda qui''.