Inter-Alexis Sanchez, ecco come giocheranno i nerazzurri

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 20 Agosto 2019 13:19 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2019 13:19
Inter Alexis Sanchez come giocheranno nerazzurri Conte

Alexis Sanchez con la maglia del Cile, Inter lo aspetta come prossimo colpo di calciomercato (foto Ansa)

MILANO – Manca solamente l’ufficialità ma salvo sorprese dell’ultimo istante, Alexis Sanchez sarà il nuovo attaccante dell‘Inter. Il cileno arriva in prestito con il riscatto già fissato a quindici milioni di euro. Il problema ingaggio è stato risolto così, metà stipendio verrà pagata dai nerazzurri mentre l’altra metà sarà a carico dello United. Ricordiamo che Alexis Sanchez percepisce un compenso monstre di 26 milioni di sterline all’anno. 

Andiamo a vedere come potrebbe giocare i nerazzurri dopo questo importante colpo di calciomercato. Intanto diciamo che di base Antonio Conte vuole giocare con il 3-5-2 perché è il modulo che gli dà maggiori garanzie nelle due fasi. In caso di sofferenza può trasformarsi in un 5-3-2 mentre in caso di superiorità tecnica può garantire una grande spinta sulle corsie laterali con i due esterni che hanno caratteristiche molto offensive. 

Difficile, ma non impossibile, vedere una Inter con il tridente. In quel caso, Antonio Conte dovrebbe sacrificare uno dei due centrali per fare spazio ai terzini. Certo che un tridente con Lukaku centrale e Alexis Sanchez più Lautaro Martinez ai suoi lati ce lo avrebbero pochi in Italia… 

Come passiamo in rassegna la probabile formazione titolare dell’Inter. I nerazzurri schiererebbero i seguenti calciatori nel 3-5-2 tanto amato da Antonio Conte: Handanovic, Godin, de Vrij, Skriniar, Lazaro, Barella, Brozovic, Sensi, Biraghi, Lukaku  e Sanchez.

Tra i pali non ci sono dubbi, giocherà Samir Handanovic che è il miglior portiere del campionato italiano di calcio di Serie A con Szczesny. Anche in difesa, nessuna incertezza. L’Inter ha tre difensori centrali di livello Mondiale e Conte se li giocherà tutti dal primo minuto. Skriniar e de Vrij verranno completati da Godin, arrivato a Milano dopo una lunghissima militanza nell’Atletico Madrid.

A centrocampo poco incertezze per quel che riguarda i centrali che saranno, con poco margine di errore, Barella, Sensi e Brozovic. Sulle corsie esterne, nell’immaginario di Conte, dovrebbero giocare Lazaro e Biraghi solo che il brasiliano non è ancora pronto ed il Nazionale Italiano gioca ancora con la Fiorentina (anche se le parti non sono lontane da un accordo…). 

In attacco poche perplessità, largo alla coppia formata da Romelu Lukaku e Alexis Sanchez con Lautaro Martinez pronto a subentrare dalla panchina. Anche se Conte avrebbe voluto giocare con Lukaku e Dzeko…