L’Inter gioca a tennis, 6-0 al Brescia. Nerazzurri tornano a -4 dalla Lazio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Luglio 2020 21:26 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2020 21:27
Inter-Brescia 2-0, Young e Sanchez firmano allungo

Inter-Brescia, Alexis Sanchez nella foto Ansa

MILANO  – Serie A, Inter-Brescia 6-0, gol: Young al 5′, Alexis Sanchez su rigore al 20′, Danilo D’Ambrosio al 45′, Roberto Gagliardini al 52′,   Eriksen all’83’ e Antonio Candreva all’88’.

Dopo la vittoria risicata contro il Parma, l’Inter ha vinto, convinto e divertito contro un Brescia che è sempre più vicino alla Serie B.

Gara senza storia dall’inizio alla fine. Troppa differenza tecnica e nelle motivazioni. Il Brescia non ha più fame ed attende solamente la retrocessione matematica in Serie B mentre l’Inter sogna ancora lo scudetto.

Grazie a questa vittoria, i nerazzurri sono tornati a meno 4 dalla Lazio e a meno otto dalla Juventus capolista del campionato.

La gara di San Siro è stata quella del riscatto per tre calciatori che avevano subito molte critiche negli ultimi giorni. Sanchez, Eriksen e Gagliardini hanno segnato e sono stati protagonisti di un’ottima partita.

In rete anche Young, D’Ambrosio e Candreva. Una bella soddisfazione per Conte che è riuscito a vincere e a convincere con il suo turnover scientifico.

Inter-Brescia 6-0, i nerazzurri si divertono contro una squadra praticamente in Serie B.

Partenza lanciata dell’Inter. I nerazzurri sono passati in vantaggio al primo affondo con Ashley Young al quinto minuto. Il calciatore inglese ha battuto Joronen con un destro al volo su assist di Alexis Sanchez. 

Calcio di rigore per l’Inter al 20′. Mateju ha steso Moses nella sua area di rigore regalando un penalty ai nerazzurri e rimediando anche un cartellino giallo. Dagli undici metri non ha sbagliato Alexis Sanchez.

I nerazzurri hanno calato il tris al 45′. Danilo D’Ambrosio ha segnato di testa su cross di Ashley Young. Ottimo inserimento offensivo del terzino della squadra di Conte.

Il primo tempo è terminato con l’Inter in vantaggio di tre gol sul Brescia. Le Rondinelle sono sempre più vicine alla Serie B.

L’Inter infierisce sul Brescia al 52′. Gagliardini riscatta l’errore a porta vuota contro il Sassuolo segnando di testa su cross di Sanchez.

I nerazzurri hanno calato la manita all’83’. Eriksen ha segnato dopo una corta respinta di Joronen su una conclusione a rete di Lukaku.  All’88’, i nerazzurri giocano a tennis con il Brescia segnando il 6 a 0 con Candreva.

E’ finita, l’Inter ha passeggiato su un Brescia ad un passo dalla Serie B e si è riportato a meno quattro dalla Lazio.