Inter batte Chievo e si riprende il 3° posto: Champions più vicina

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 13 maggio 2019 22:55 | Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2019 23:02
Inter-Chievo 1-0, Politano sblocca la partita con un sinistro imparabile

Inter-Chievo, Politano esulta dopo il gol (foto Ansa)

MILANO – Posticipo del lunedì del campionato italiano di calcio di Serie A, Inter-Chievo Verona 2-0, gol: Politano al 38′ e Ivan Perisic all’86’. 
Missione compiuta. L’Inter ha vinto 2-0 contro il Chievo Verona e si è ripreso il terzo posto in classifica. Grazie a questa vittoria, i nerazzurri si sono portati a più uno sull’Atalanta e a più quattro su Milan e Roma. Adesso la qualificazione dei nerazzurri alla prossima Champions League è più vicina e potrebbe diventare matematica nel prossimo turno di campionato. Non c’è stata storia a San Siro.

L’Inter ha segnato con Politano e Perisic e ha colpito due pali con Cedric e con lo stesso Perisic. Il Chievo Verona, già retrocesso matematicamente, ha fatto quello che ha potuto. L’unica nota stonata nella serata nerazzurra è stato Mauro Icardi. L’attaccante argentino è sembrato un corpo estraneo rispetto al resto della squadra e al momento della sostituzione è stato fischiato sonoramente dal pubblico presente a San Siro. L’addio dell’argentino al termine della stagione sembra ormai certo. 

Inter-Chievo Verona 2-0, Politano e Perisic si riprendono il terzo posto.

Al 9′, Radja Nainggolan ha cercato il gol del vantaggio con un gran destro da fuori area di rigore ma la sua conclusione a rete è stata respinta dalla difesa del Chievo Verona. Al 10′, il tiro cross di Cedric dalla destra è stato deviato in calcio d’angolo da Bani. Al 15′, il colpo di testa di Milan Skriniar su cross di Cedric è terminato sul fondo. 

Al 27′, Semper si è opposto da campione ad una conclusione potentissima di Perisic. Il portiere del Chievo l’ha respinta con grande bravura. Al 34′, è stato ammonito Borja Valero. Il centrocampista spagnolo ha perso palla e poi è stato costretto a stendere Rigoni.

Inter in vantaggio al 38′. La palla è arrivata a Politano dopo una respinta della difesa del Chievo Verona, l’attaccante dell’Inter ha fatto partire un sinistro rasoterra imparabile che ha toccato il palo e poi si è infilato in fondo al sacco. Il primo tempo è terminato con l’Inter in vantaggio di un gol sul Chievo Verona

Al 48′, Politano è andato vicino al raddoppio ma Semper lo ha fermato con una parata prodigiosa. Al 61′, Politano ha lasciato il campo per infortunio, al suo posto è entrato il fischiatissimo Candreva. Al 63′, Perisic ha colpito il palo con un destro a giro a Semper battuto. Al 69′, Perisic è stato ammonito per aver fermato una ripartenza di Hetemaj. Al 75′, Rigoni è stato espulso per doppia ammonizione, fallo piuttosto ingenuo su Gagliardini. 

Al 78′, esce dal campo il fischiatissimo Icardi ed al suo posto entra l’altro attaccante argentino Lautaro Martinez. All’86’, Perisic ha chiuso la partita. L’esterno croato ha raccolto un palo colpito da Cedric e ha battuto Semper da due passi. E’ finita, l’Inter ha vinto contro il Chievo e si è ripreso il terzo posto in classifica. 

Inter-Chievo Verona, le scelte di Luciano Spalletti e Mimmo Di Carlo.

Luciano Spalletti gioca questa importante partita con il 4-2-3-1 come modulo tattico. Tra i pali, fiducia a Samir Handanovic. Difesa a quattro con Cedric terzino destro, Asamoah terzino sinistro con Skriniar e Miranda al centro della difesa. Centrocampo a due con Matias Vecino e Borja Valero a protezione della difesa. Vecino gioca da mediano, mentre Borja Valero da regista. Tre trequartisti dietro a Mauro Icardi. Al centro gioca Radja Nainggolan, a sinistra Politano e a destra Ivan Perisic. Icardi gioca da numero nove, da unica punta.

Il Chievo Verona risponde con un 3-4-1-2 votato all’attacco. Spazio a Semper tra i pali. Difesa a tre con Tomovic, Cesar e Bani. Centrocampo a quattro con Depaoli, Rigoni, Hetemaj e Leris. Vignato trequartista dietro ai due attaccanti Meggiorini e Grubac.

FORMAZIONI UFFICIALI di Inter-Chievo Verona.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, Skriniar, Miranda, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. All. Spalletti.

CHIEVO (3-4-1-2): Semper; Tomovic, Cesar, Bani; Depaoli, Rigoni, Hetemaj, Leris; Vignato; Meggiorini, Grubac. All. Di Carlo.