Inter, Conte: “Abbiamo perso perché abbiamo regalato due gol alla Lazio”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 Febbraio 2020 23:42 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2020 23:42
 Inter, Conte: "Abbiamo perso perché abbiamo regalato due gol alla Lazio"

Antonio Conte ha spiegato la sconfitta dell’ Inter sul campo della Lazio: “Abbiamo regalato due gol agli avversari” (foto Ansa)

ROMA – Nel post partita di Lazio-Inter, Antonio Conte ha spiegato ai microfoni di Sky Sport i motivi che hanno portato la sua squadra alla sconfitta a Roma: “La prestazione è stata buona ma abbiamo praticamente regalato due gol alla Lazio. Non è la prima volta che commettiamo errori del genere in un big match, quest’anno era già successo contro Barcellona e Dortmund. Dobbiamo migliorare assolutamente in questo”.

Lazio-Inter, Conte: “Abbiamo regalato la vittoria ai nostri avversari ma fa parte del nostro percorso di crescita…”.

“La prestazione c’è stata, peccato che abbiamo regalato due gol alla Lazio. In queste partite, ti puniscono al minimo errore. Sui gol abbiamo commesso gravi ingenuità, ma fa parte del nostro percorso di crescita. Siamo stati troppo morbidi sui due gol che abbiamo subito. Anche con Barcellona e Dortmund abbiamo commesso errori simili a quelli di stasera, quindi dobbiamo migliorare su queste cose nelle grandi partite.

I nostri ragazzi devono lavorare duramente per migliorare in questi aspetti. Ad inizio secondo tempo sembravamo impauriti e questo non va bene ma comunque ringrazio i ragazzi per l’impegno che ci hanno messo. Cercheremo di dare fastidio lì sopra in classifica ma c’è tanta strada da fare per restare a questi livelli. Stasera nessuna squadra ha dominato l’altra, è stata una bella sfida tra due squadre preparate.

Loro hanno vinto perché gli abbiamo regalato due gol. Sul primo gol della Lazio non siamo stati sereni. Non dobbiamo farci prendere dalla frenesia se vogliamo restare lì sù in classifica. Abbiamo chiuso il primo tempo in vantaggio, nel secondo tempo siamo scesi in campo per difendere questo gol, è una cosa sbagliatissima perché la migliore difesa è l’attacco.

Faremo tesoro di questi errori, abbiamo ampi margini di miglioramento. Eriksen? Io devo cercare prima di tutto di creare un equilibrio tattico. Siamo arrivati sin qui senza Eriksen, quindi questo va tenuto in considerazione. Cercheremo di inserire tutti i nuovi nel migliore dei modi. Dobbiamo continuare a lavorare senza pensare che esistono salvatori della patria…”.