Inter, Conte domani firma e mette alla porta Icardi e Wanda. Non vuole prime donne

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 maggio 2019 12:57 | Ultimo aggiornamento: 30 maggio 2019 12:57
Inter, Conte domani firma e mette alla porta Icardi e Wanda. Non vuole prime donne

Inter, Conte domani firma e mette alla porta Icardi e Wanda. Non vuole prime donne

ROMA – Esonerato oggi ufficialmente Spalletti, domani l’Inter presenta Antonio Conte, dopodomani i nuovi acquisti Dzeko e Lukaku. Manca l’ufficialità della firma sul contratto da 9 milioni di euro l’anno, ma siamo ai dettagli. Non è un dettaglio, e la scelta dei due centravanti di peso (il manovriero bosniaco e il carro armato belga) lo conferma, che come primo atto della sua gestione, l’allenatore leccese metterà alla porta senza tanti complimenti Mauro Icardi.

Non fa parte del progetto, come si dice in questi casi: il gruppo, secondo Conte, viene prima di ogni considerazione tecnica o tattica. Niente prime donne, e ogni riferimento all’esuberante moglie/agente Wanda Nara è puramente voluto. Sta a loro due adesso cercarsi un’altra squadra a dispetto dei proclami di fedeltà nerazzurra della coppia. L’Inter ha messo Maurito sul mercato, Conte chiede solo si faccia presto. Se poi andrà alla Juventus, società e tifosi se ne faranno una ragione.

Di certo non vuol rischiare di farsi bruciare dall’attaccante argentino come il povero Spalletti, lasciato solo dalla società a gestire le bizze, i ritardi, le pretese, i certificati medici. Di certo non sopporterebbe il glamour social, le foto sexy, le punzecchiature sarcastiche in diretta tv della bombastica Wanda. Che poi l’Inter trovi davvero il centravanti da 30 gol l’anno, o che lo spogliatoio, sbarazzatosi dell’ingombrante presenza femminile, ritrovi l’unità perduta, si vedrà. Per ora, almeno un alibi è stato rimosso. (fonte Gazzetta dello Sport)

5 x 1000