Inter, Conte e lo sfogo a fine partita: “Scarsa protezione da parte del club”. Sarà divorzio?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Agosto 2020 8:55 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2020 8:55
L'allenatore dell'Inter, Antonio Conte (foto Ansa)

Inter, Conte e lo sfogo a fine partita: “Scarsa protezione da parte del club”. Sarà divorzio? (foto Ansa)

Inter, Conte e lo sfogo a fine partita: “Scarsa protezione da parte del club”. Sarà divorzio?.

Antonio Conte vince a Bergamo, piazza la sua Inter al secondo posto a soltanto un punto dalla Juventus e poi, finita la partita,  si sfoga contro la società:

“Finita l’Europa League – dice Conte a DAZN – faremo le valutazioni per la prossima stagione. Io farò le mie valutazioni, la società le sue.

Valutazioni tecniche? No, in generale, in tutto”.

Conte diventa ancora più esplicito a Sky Sport:

“Per noi è stata un’annata molto dura e difficile sotto tutti i punti di vista, anche personali. Appena si è potuto, si sono fatte tante critiche.

Non mi è piaciuto quello che stato fatto nei confronti di questi ragazzi e a volte anche nei miei confronti. Non è stato riconosciuto il lavoro dei ragazzi, non è stato riconosciuto il mio lavoro, ho trovato scarsissima protezione da parte del club. Zero assoluto.

Ci sarà da parlare anche con il presidente, ma il presidente è in Cina… Non mi piace quando la gente sale sul carro, ci deve stare sia nei momenti positivi sia in quelli negativi, qui all’Inter non è stato così, mi spiace dirlo.

Oggi ho visto salire sul carro tanta gente che non doveva salire, quando invece le palate di cacca le abbiamo prese io e i calciatori. Ognuno ha cercato di coltivare il proprio orticello. Io ci metto sempre la faccia davanti a tutti, ma fino a un certo punto, perché uno non è mica scemo. Il parafulmine uno lo fa il primo anno, il secondo no…”. Sarà divorzio? (Fonti: DAZN, Sky Sport, Gazzetta dello Sport).