Inter-Genoa 4-0, doppietta di Lukaku, 1° gol in Serie A per Esposito. Nerazzurri agganciano Juve al 1° posto

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 21 Dicembre 2019 19:27 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2019 19:49
Inter-Genoa 0-0, Esposito e Lukaku a caccia del primo posto

Inter-Genoa, Romelu Lukaku nella foto Ansa

MILANO – Serie A, anticipo del sabato della 17esima giornata del campionato italiano di calcio. Inter-Genoa 4-0, gol: Romelu Lukaku al 31′ e al 70′, Roberto Gagliardini al 32′, Sebastiano Esposito su rigore al 63′.

L’Inter demolisce il Genoa e aggancia la Juve in vetta alla classifica della Serie A. Tutto facile per i nerazzurri anche senza Lautaro Martinez. A San Siro non c’è stata storia, l’Inter ha battuto il Genoa con due gol per tempo. I grandi protagonisti dell’incontro sono stati Romelu Lukaku, migliore in campo con ampio distacco, e Sebastiano Esposito, al primo gol in Serie A ad appena 17 anni.

Lukaku ha segnato una doppietta, ha servito l’assist per la rete di Gagliardini e ha regalato con generosità il rigore al baby Esposito. Il giovane attaccante nerazzurro giocava titolare per l’assenza di Lautaro Martinez. Esposito ha segnato con freddezza dagli undici metri ma non è il primo 2002 ad andare in rete in Serie A visto che qualche giornata fa ha segnato il baby fenomeno dell’Atalanta Traore. 

Questo successo, permette all’Inter di agganciare la Juve in vetta alla classifica del campionato mentre condanna il Genoa alla zona retrocessione. Per questo motivo, i rossoblù dovrebbero esonerare Thiago Motta per affidare la panchina a Diego Lopez. 

La cronaca della partita. L’Inter ha sfidato il Genoa con Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Vecino, Borja Valero, Gagliardini, Biraghi; Esposito e Lukaku. Prima da titolare per Esposito, baby fenomeno nerazzurro classe 2002.

Il Genoa ha risposto all’Inter con Radu; Ghiglione, Biraschi, Romero, Criscito; Cassata, Radovanovic, Jagiello; Agudelo; Sanabria e Pinamonti.

Nei primi venticinque minuti della partita, l’Inter ha avuto tre occasioni da gol. La prima con Esposito, autore di un bel tiro dal limite dell’area di rigore, la seconda e la terza con Gagliardini. La seconda occasione da rete di Gagliardini, è stata deviata sopra la traversa da Radu con un gran colpo di reni. 

Inter in vantaggio al 31′, Lukaku, lasciato solo dalla difesa del Genoa, ha segnato di testa da due passi su cross dalla destra di Antonio Candreva. Per l’ex centravanti del Manchester United, si tratta dell’undicesimo gol stagionale in Serie A. Meglio di lui, solamente Ciro Immobile.

Raddoppio dell’Inter al 32′, assist di Lukaku per il destro di Gagliardini che non ha lasciato scampo a un rivedibile Radu. Il portiere del Genoa era arrivato sulla conclusione del centrocampista dell’Inter ma l’ha smanacciata nella sua porta. Dominio nerazzurro, il primo tempo è terminato sul risultato di due a zero per la squadra allenata da Antonio Conte con le reti di Lukaku e Gagliardini. 

L’Inter ha chiuso i giochi al 63′ con il primo gol in Serie A del baby fenomeno Sebastiano Esposito. L’arbitro ha assegnato un rigore ai nerazzurri per un fallo netto di Romero ai danni di Gagliardini. Lukaku ha lasciato il pallone a Esposito che non ha fallito dagli undici metri. E’ il secondo calciatore del 2002 ad aver segnato in Serie A dopo Traore dell’Atalanta. 

Al 70′, Lukaku viene ripagato della sua generosità con Esposito con il 12° gol in campionato. L’ex attaccante dello United si è accentrato dalla destra e ha fatto partire un sinistro potentissimo che ha terminato la sua corsa sotto la traversa per la gioia dei tifosi presenti a San Siro. E’ finita, l’Inter ha vinto facilmente contro il Genoa e ha agganciato la Juve in vetta alla classifica della Serie A.