Inter-Genoa, Lukaku “Babbo Natale”: regala a Esposito il rigore

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 21 Dicembre 2019 20:19 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2019 20:19
Inter-Genoa, Lukaku "Babbo Natale": regala a Esposito il rigore

Inter-Genoa, Lukaku ha regalato il calcio di rigore a Esposito (fermo immagine Sky Sport)

MILANO – Romelu Lukaku sa come farsi volere bene dai compagni di squadra. Nella ripresa, il belga ha rinunciato a un probabile gol per regalare il calcio di rigore al baby Esposito, alla prima partita da titolare in Serie A ad appena 17 anni. Il suo gesto, arrivato a pochi giorni dal Natale, ha commosso tutti, in primis lo stesso Esposito. Il bambino prodigio dell’Inter ha trasformato il rigore ma non è il primo classe 2002 ad aver segnato in Serie A perché poche giornate fa è stato battuto da Traore dell’Atalanta. 

Nel finale di partita, ai microfoni di Sky Sport, Esposito, visibilmente commosso, ha ringraziato il suo compagno di squadra: “Lukaku è una grandissima persona, è un esempio per me fuori e dentro il terreno da gioco. Devo ringraziarlo per avermi regalato questo rigore. Mi ha permesso di realizzare il mio sogno.

Ero molto agitato prima della partita, non avevo chiuso occhio la notte precedente. Ma per fortuna è andata bene ed adesso potrò festeggiare un Natale indimenticabile. Poi abbiamo vinto e siamo tornati in testa alla classifica, questa è la cosa più importante, la squadra viene prima di tutto”.

Lukaku è stato il migliore in campo con ampio distacco. Ha segnato la rete dell’1-0, di testa su cross di Candreva dalla destra, ha servito l’assist per il due a zero di Gagliardini, ha regalato a Esposito il rigore del tre a zero e ha segnato il quattro a zero con una strepitosa azione personale. Nonostante la sua generosità, Lukaku è comunque riuscito a salire a quota 12 gol in Serie A, meglio di lui solamente Ciro Immobile della Lazio.