Inter-Genoa. Parenti di Moro: “Vogliamo capire cosa è successo”

Pubblicato il 20 Gennaio 2012 10:41 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2012 10:52

MILANO – Vogliono ''capire quello che e' successo'' i parenti di Massimo Moro, il tifoso genoano rimasto ferito ieri sera dopo una colluttazione con un'agente di polizia prima della partita Inter-Genoa. Il cognato, Marco Soranno, era partito ieri da Genova assieme a lui e a un gruppo di amici per assistere alla partita della loro squadra, appoggiandosi a un club della citta' ligure.

''Per noi quello che e' successo e' inspiegabile – ha detto il cognato – abbiamo contattato un avvocato e stiamo cercando di capire i motivi per cui Massimo e' ridotto in queste condizioni. Siamo arrivati a Milano per assistere alla partita e per una serata di festa – ha aggiunto – e non ci saremmo mai aspettati che finisse cosi'''.

Al Policlinico di Milano, dove e' ricoverato il tifoso, e' arrivata anche la sorella che vive in provincia di Pavia. I parenti sono in attesa di aggiornamenti sulle condizioni di salute di Massimo Moro, che e' ricoverato nel reparto di neurorianimazione dell'ospedale milanese.