Inter-Juve 1-2, Sarri azzecca tutto: bianconeri si prendono il 1° posto

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 6 Ottobre 2019 22:54 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2019 22:54
Inter Juventus risultato gol Conte Sarri sfida Scudetto

Inter, Antonio Conte nella foto Ansa

MILANO – Posticipo della settima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A, Inter-Juventus 1-2, gol: Paulo Dybala al 3′, Lautaro Martinez su rigore al 17′ e Gonzalo Higuain all’80’.

La Juve sbanca San Siro, sorpassa l’Inter, e si prende il primo posto in classifica. E’ il trionfo di Sarri su Conte grazie al gol del suo “pupillo” Gonzalo Higuain. Lo stesso Higuain che decise un ormai famoso Inter-Juventus 2-3 di due anni fa.  Ma non solo, Sarri ha azzeccato praticamente tutto: ha schierato Dybala titolare a sorpresa e ha segnato, ha fatto entrare Higuain, che tutti vedevano come titolare, e ha segnato. Insomma l’ex tecnico del Chelsea ha indovinato sia la formazione iniziale che i cambi. 

Pronti via, e la Juve passa subito in vantaggio grazie ad un gran gol di Dybala, scelto a sorpresa dall’inizio al posto di Higuain, su assist di Pjanic. Il numero dieci argentino batte Handanovic con un gran diagonale di sinistro che passa sotto le gambe di Skriniar e termina la sua corsa a fil di palo. 

L’Inter accusa il colpo e pochi minuti dopo Cristiano Ronaldo colpisce una traversa con un gran destro a Handanovic battuto. I nerazzurri hanno la fortuna di tornare in gara al primo vero affondo. Su cross dalla destra, De Ligt colpisce la palla con la mano in un contrasto aereo con Lautaro Martinez. L’arbitro Rocchi assegna il penalty ai nerazzurri dopo un breve silent check. Dagli undici metri, non sbaglia Martinez. 

Dopo la metà del primo tempo,l’Inter ha perso per infortunio Sensi, uno dei suoi calciatori più in forma, ed è stato costretto a sostituirlo con Vecino. Al 41′, l’arbitro Rocchi annulla un gol  a Cristiano Ronaldo perché Dybala, autore dell’assist, era in fuorigioco. A fine primo tempo, Dybala cade nell’area dell’Inter, l’arbitro non assegna il rigore ma questo genera una rissa tra i calciatori in campo. 

Quelli dell’Inter, soprattutto un agitato Padelli, si scagliano contro Dybala accusandolo di essere un simulatore, quelli bianconeri, soprattutto Bonucci, prendono le sue difese. Dopo qualche minuto, la situazione si calma e le squadre rientrano nello spogliatoio. 

Dopo un’ora di gioco, Sarri butta nella mischia Higuain nel tentativo di vincerla ma poco dopo è l’Inter ad andare vicino al gol con un palo di Vecino (su deviazione di De Ligt). Si tratta solamente di un fuoco di paglia perché è la Juve ad essere padrona del campo. 

I bianconeri si riversano nella metà campo avversaria fino a quando non trovano il guizzo vincente con Higuain. L’argentino è servito da un bel passaggio filtrante di Pjanic, autore di entrambi gli assist per i gol bianconeri, e batte implacabilmente Handanovic con un rasoterra di destro. 

Inter Juventus 1 2 gol higuain

Inter-Juventus 1-2, Higuain esulta dopo il gol decisivo (foto Ansa)

Dopo la rete, la Juve si chiude bene e ringrazia anche Szczesny per una bella parata in uscita su Vecino. I bianconeri espugnano San Siro ed avvisano tutte le altre squadre del campionato: siamo ancora i più forti!.

Inter-Juventus 1-2, Sarri azzecca tutto: Dybala e Higuain decidono la partita.

E’ tutto pronto per la sfida scudetto tra Inter e Juventus. A San Siro i padroni di casa, primi in classifica a punteggio pieno, ospitano i bianconeri. Antonio Conte sfida il suo passato dopo la sfuriata di ieri in conferenza stampa contro la petizione online di alcuni tifosi bianconeri per togliergli la stella nella “Walk Of Fame” dello Stadium.

Rivoluzione in attacco per Maurizio Sarri con Federico Bernardeschi e Paulo Dybala titolari. Panchina per Gonzalo Higuain e Aaron Ramsey. Antonio Conte recupera Romelu Lukaku che fa coppia con il “Toro” Lautaro Martinez.

Antonio Conte ha schierato l’Inter con il 3-5-2 dando fiducia a Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Sensi, Asamoah; Lautaro e Lukaku. Sarri risponde con il 4-3-2-1 con Szczseny; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Dybala e Ronaldo.

Subito un gol nella sfida scudetto, Dybala, su lancio di Pjanic, ha fatto partire un gran sinistro al 3′ che è passato sotto le gambe di Skriniar e si è infilato a fil di palo, alle spalle di Handanovic. 

Poco dopo, al 7′ Cristiano Ronaldo è andato a rete dalla sinistra ma il suo tiro non ha trovato lo specchio della porta. Un minuto dopo, Cristiano Ronaldo è partito sempre dalla sinistra, ma poi si è accentrato, e ha fatto partire un gran destro che ha colpito la traversa ad Handanovic battuto.

Al 15′, Barella cerca il pareggio con un destro che finisce in curva. Barella è stato comunque applaudito dai tifosi dell’Inter che sperano in una reazione immediata della loro squadra del cuore. 

Rigore Inter Juventus De Ligt mano arbitro Rocchi var

Rigore all’Inter per questo fallo di mano di De Ligt

Al 17′, l’arbitro Rocchi, dopo essersi consultato con i suoi assistenti tramite il silent check, ha assegnato un calcio di rigore all’Inter per un tocco con la mano di De Ligt in un contrasto aereo con Lautaro Martinez. Dagli undici metri non ha sbagliato Lautaro Martinez

Al 28′, grande ripartenza dell’Inter. Lukaku supera De Ligt con un tunnel e lancia a rete Lautaro Martinez.

Al 32′, Sensi ha accusato un problema all’inguine ed è uscito dal campo per infortunio. Dovrebbe saltare anche le prossime partite della Nazionale. Al suo posto, è entrato il centrocampista uruguaiano Vecino. 

L’argentino fa partire un gran destro parato miracolosamente da Szczesny. Al 40′, Cristiano Ronaldo ha calciato a botta sicura sulla sponda di Dybala ma il suo destro è stato parato da Handanovic.

Al 41′, Cristiano Ronaldo aveva portato in vantaggio la Juventus con un gran sinistro ma Dybala, autore dell’assist, era in posizione di fuorigioco. Il primo tempo è terminato sul punteggio di uno a uno, Lautaro Martinez ha risposto a Dybala.

Prima di rientrare negli spogliatoi, c’è stato un accenno di rissa tra i calciatori di Inter e Juventus. Quelli nerazzurri si sono scagliati contro Dybala per una sua caduta di poco prima, Bonucci e quelli bianconeri hanno preso le difese dell’argentino. Il tutto si è risolto in pochi minuti. 

Al 52′, Khedira ha messo in porta Dybala con un gran passaggio filtrante. L’argentino ha calciato su Handanovic, poi ha preso la ribattuta ma ha sparato alto sopra la traversa. Pericolo scampato per i nerazzurri. Al 61′, Sarri tenta il tutto per tutto ed inserisce Higuain al posto di Bernardeschi. 

Palo Inter al 68′. Vecino ha calciato da fuori area di rigore, la sua conclusione è stata deviata da De Ligt e ha concluso la sua corsa sul palo a Szczesny battuto. La Juve torna in vantaggio all’80’.

Cristiano Ronaldo ha passato la palla a Pjanic, il bosniaco ha servito un passaggio filtrante per Higuain che ha battuto Handanovic con un bel rasoterra di destro da due passi. E’finita, la Juve ha vinto a San Siro e si è presa il primo posto in classifica ai danni dell’Inter.