Inter-Lazio, gaffe nella coreografia dei biancocelesti in dialetto milanese

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 25 Settembre 2019 21:49 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 21:49
Inter Lazio gaffe coreografia dialetto milanese dei biancocelesti

Inter Lazio, una foto di archivio dell’Ansa

MILANO – “A sto mond che voeur di bon amis. Lazio e Inter eterno gemellaggio! CN”. I tifosi della Lazio hanno voluto rendere omaggio a quelli dell’Inter con uno striscione in dialetto milanese ma c’è un errore. Nel dialetto milanese, si scrive “GHE voeur” e non “che voeur”. Nonostante l’errore, i tifosi dell’Inter avranno sicuramente apprezzato lo sforzo di quelli biancocelesti. 

Inter-Lazio, la partita è stata sbloccata da un gol segnato da Danilo D’Ambrosio. 

Serie A, la squadra allenata da Antonio Conte si gioca questo big match con il 3-5-2 con Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Vecino, Brozovic, Barella, Biraghi; Politano e Lukaku. Inzaghi spedisce Immobile in panchina e schiera la Lazio con il 3-5-2 con Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Correa e Caicedo.

La prima occasione da gol è per la Lazio. Caicedo anticipa la difesa dell’Inter ma viene fermato da una uscita spericolata di Handanovic. Non c’era rigore. Inter in vantaggio al primo tiro in porta, al 21′. Danilo D’Ambrosio ha segnato di testa su cross di Biraghi. Al 23′, Handanovic ha tirato fuori dal cilindro una parata miracolosa per sventare un tiro a giro di Correa destinato all’incrocio dei pali. 

Al 34′, Caicedo ha messo in porta Correa ma l’attaccante della Lazio ha sbagliato il pallonetto davanti ad Handanovic. Al 35′, Correa ha calciato a botta sicura ma Handanovic ha effettuato una parata miracolosa a terra. Il primo tempo è terminato con l’Inter in vantaggio sulla Lazio. I biancocelesti hanno sprecato almeno tre comode occasioni da gol con Correa mentre i nerazzurri sono stati bravi a sbloccare l’incontro con un unico tiro in porta. 

Danilo D’Ambrosio ha rubato il tempo a Jony e ha segnato di testa su un cross perfetto di Biraghi. Il gol è stato costruito dai due terzini dell’Inter per la gioia di Antonio Conte.  La gara è ancora in corso.