“Diablo vive”, i tifosi dell’Inter rendono omaggio all’ultrà della Lazio ucciso

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 25 Settembre 2019 21:57 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 21:57
Inter Lazio striscione Diabolik tifoserie gemellate da tanto tempo

Le tifoserie di Inter e Lazio sono gemellate. In questa foto d’archivio dell’Ansa, una bandiera degli Irriducibili della Lazio dedicata a Diabolik

MILANO – Scambio di cortesie e di striscioni tra le due tifoserie. Anche questo Inter e Lazio è iniziato all’insegna del gemellaggio tra nerazzurri e biancocelesti. I tifosi della Lazio si sono sforzati a scrivere uno striscione in dialetto milanese, con un piccolo errore, mentre quelli dell’Inter hanno voluto ricordare Diabolik, l’ultrà della Lazio ucciso qualche settimana fa, con uno striscione con sopra scritto “Diablo vive”. 

La partita, l’Inter ha chiuso il primo tempo in vantaggio sulla Lazio grazie ad un gol di D’Ambrosio. 

Serie A, l’Inter si gioca questo big match con il 3-5-2 con Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Vecino, Brozovic, Barella, Biraghi; Politano e Lukaku. Inzaghi spedisce Immobile in panchina e schiera la Lazio con il 3-5-2 con Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Correa e Caicedo.

La prima occasione da gol è per la Lazio. Caicedo anticipa la difesa dell’Inter ma viene fermato da una uscita spericolata di Handanovic. Non c’era rigore. Inter in vantaggio al primo tiro in porta, al 21′. Danilo D’Ambrosio ha segnato di testa su cross di Biraghi. Al 23′, Handanovic ha tirato fuori dal cilindro una parata miracolosa per sventare un tiro a giro di Correa destinato all’incrocio dei pali. 

Al 34′, Caicedo ha messo in porta Correa ma l’attaccante della Lazio ha sbagliato il pallonetto davanti ad Handanovic. Al 35′, Correa ha calciato a botta sicura ma Handanovic ha effettuato una parata miracolosa a terra. 

L’Inter ha chiuso il primo tempo in vantaggio di un gol sulla Lazio. Fino a questo momento, la partita è decisa dal gol costruito dai due terzini nerazzurri. Biraghi ha crossato e Danilo D’Ambrosio ha segnato di testa dopo aver preso il tempo ad un disattento Jony. Una vittoria sarebbe molto importante per la squadra di Antonio Conte perché la riporterebbe in vetta alla classifica del campionato italiano di calcio di Serie A.