Inter, Leonardo: “Voglio la Coppa Italia”

Pubblicato il 23 Maggio 2011 10:10 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2011 10:10

MILANO – Una vittoria e’ pur sempre una vittoria, anche quando arriva in occasione di una partita dal valore solo simbolico, visto che sia per l’Inter che per il Catania il campionato non aveva piu’ nulla da offrire. ”Era importante mantenere la concentrazione – dice il tecnico nerazzurro Leonardo – esserci con la testa e’ fondamentale. Vincere la coppa Italia? Ci teniamo molto”.

Ora e’ tempo di mercato: ”Ormai il mercato e’ una costante – spiega Leonardo – non e’ che si aspetta la fine per fare tutti i conti. Sono del parere che questa squadra ha bisogno di certi ritocchi, trovare quei giocatori che possono inserirsi ad una base che c’e’ gia’. Bisogna capire cosa e’ possibile fare, ma c’e’ voglia di fare cose importanti”. Leonardo e’ poi tornato sul suo passato rossonero:

”Non ho vissuto il Milan come anti Inter, e non vivo l’Inter come anti Milan. Ho rispetto del mio passato, ho molto rispetto del mio presente”. Giampaolo Pazzini ha segnato undici gol con l’Inter: ”Sono molto contento – dice l’attaccante – Il gol piu’ bello e’ stato il secondo al Palermo. Spero che il prossimo anno possa essere quello della consacrazione. Magari per altri la coppa Italia vale meno, io non ho vinto nulla e ho perso una finale ai rigori. L’Olimpico e’ uno stadio che mi porta bene”. Pur vestendo i colori del Catania, il tecnico Diego Simeone resta comunque uno di casa nella San Siro di sponda interista. ”E’ la mia prima volta qui dopo il fatidico 5 maggio – dice l’allenatore – e’ una grande emozione.

Questa Inter e’ piu’ forte della mia. Perche’ non vincevamo ai miei tempi? Meglio non parlare. Il mio futuro a Catania? Ho tante sensazioni”. A chi gli chiede un commento su un possibile ritorno di Moggi, Simeone glissa parlando del Catania (”Abbiamo fatto un grande campionato, questa salvezza e’ uno scudetto”) e strappando risate e applausi in sala stampa.