Inter, Messi proiettato sul Duomo dalla tv di Suning: è un indizio di calciomercato?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Luglio 2020 18:39 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2020 18:39
Inter, Messi proiettato sul Duomo dalla tv di Suning: è un indizio calciomercato?

Inter, Messi proiettato sul Duomo dalla tv di Suning: è un indizio di calciomercato? (foto Ansa)

Messi all’ Inter è il tormentone di calciomercato del momento. Non si parla di altro dopo che la tv di Suning ha proiettato una sagoma del calciatore del Barcellona sul Duomo di Milano.

 Il tormentone su un possibile trasferimento di Lionel Messi all’Inter è animato da un piccolo giallo che coinvolge PPTV, il sito cinese di streaming del gruppo Suning, proprietario del club nerazzurro.

Per presentare la partita di questa sera fra Inter e Napoli, PPTV – che ha i diritti per la Serie A in Cina – ha pubblicato uno spot aperto dall’immagine della sagoma della stella del Barcellona, con le dita al cielo come è solito festeggiare i suoi gol, proiettata sul Duomo di Milano, con tanto di nome e numero 10.

Il frame ha fatto in fretta il giro del web, rilanciata da molti sui social network, ma nel giro di un’ora è stata modificata, rimanendo un’ombra senza nome e numero, e poi l’intero video è diventato inaccessibile.

    Nei giorni scorsi la suggestione del clamoroso colpo di mercato è stata ravvivata dalla notizia che Jorge Messi, il padre dell’argentino sei volte pallone d’oro, ha preso residenza a Milano, in via Joe Colombo, nel quartiere Porta Nuova, poco distante da dove sorge la sede dell’Inter.

    “Non è un nostro obiettivo, Messi è concentrato a continuare la sua carriera al Barcellona – ha tagliato corto tre giorni fa l’ad nerazzurro, Beppe Marotta, intervistato da Sky Sport -.

    Credo non ci siano dubbi su questo. Parliamo di fantacalcio, ci sono zero possibilità”.

Qualche settimana fa PPTV si era sbilanciata su un altro possibile colpo di mercato: presentando Inter-Brescia, aveva utilizzato un montaggio di Antonio Conte con un violino in mano, su cui era appoggiato un mazzo di carte da cui usciva un asso con l’immagine di Sandro Tonali in maglia nerazzurra. (fonte ANSA).