Inter-Milan, Mihajolvic: Chi vince aiuta profughi, ci stai?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Settembre 2015 16:21 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2015 16:21
Inter-Milan, Mihajolvic: Chi vince aiuta profughi, ci stai?

Inter-Milan, Mihajolvic: Chi vince aiuta profughi, ci stai?

MILANO – Chi vince paga. E paga in aiuti ai migranti. Proposta di Sinisa Mihajlovic diretta a Roberto Mancini subito prima del derby Inter-Milan in programma domenica sera. Proposta che arriva a mezzo stampa con una lunga lettera del tecnico del Milan a La Gazzetta dello Sport. 

Scrive Mihajlovic:

So per esperienza che i due club fanno moltissimo per la solidarietà, in questi mesi ho saputo delle tante iniziative di Fondazione Milan. La mia è solo una iniziativa personale e una “sfida del cuore” che lancio a chi come me da Milano ha avuto tanto, il mio amico e quest’anno avversario due volte, Roberto Mancini. L’idea è questa: scegliamo prima di ogni stracittadina una associazione bisognosa o una categoria in difficoltà, da aiutare con una offerta e poi chi vince il derby… paga. Dopo una vittoria lo slancio di generosità sarà ancora più alto del solito. E se dovessimo pareggiare, non divideremo, ma raddoppieremo la somma.

Ho sempre pensato che gli atti di solidarietà debbano essere privati e non pubblici, ma credo che questa iniziativa potrebbe avere un positivo effetto di emulazione, magari anche tra i nostri giocatori e tra i tifosi di Milan e Inter: avversari leali, ma mai nemici. C’è un dramma che esiste da tanti anni e che negli ultimi giorni è diventato sempre più pressante: quello dei migranti. Uomini, donne, bambini, moltitudini di disperati che fuggono da guerre, da genocidi, dalla fame, dalla povertà. E’ un problema che mi sta particolarmente a cuore perché l’ho visto con i miei occhi e vissuto nel mio Paese, quando la guerra civile stravolse la ex Jugoslavia. Anche i miei genitori e tanti miei familiari sono stati migranti in fuga dalla guerra. Loro nella tragedia sono stati fortunati ad avere un figlio o un parente in grado di aiutarli, ospitarli, farli trasferire.