Inter, Moratti: “Arpad Weisz fu un grande innovatore”

Pubblicato il 15 Gennaio 2013 22:26 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2013 22:26
Inter, Moratti: "Arpad Weisz fu un grande innovatore"

Inter, Moratti: “Arpad Weisz fu un grande innovatore” (LaPresse)

MILANO –  “Un innovatore. L’allenatore con cui l’Inter, allora Ambrosiana, vinse il primo campionato a girone unico della storia. Vincente con noi ma anche con il Bologna.

Tutto questo ma anche molto di più, per la tragedia umana sua e dalla sua famiglia, è stato Arpad Weisz. Ha fatto la storia dell’Inter e noi ci teniamo particolarmente”, con queste parole il presidente nerazzurro Massimo Moratti, prima dell’inizio della partita di Tim Cup tra Inter e Bologna, ha ricordato Arpad Weisz, ucciso dalla follia nazista.

Inter e Bologna si sono trovate allo stadio “Meazza”, di fronte alla targa apposta proprio in memoria dell’allenatore ungherese lo scorso 27 gennaio.

Presenti il presidente nerazzurro Massimo Moratti, il presidente rossoblu Albano Guaraldi, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il sindaco di Bologna Virginio Merola, l’assessore allo Sport del Comune di Milano Chiara Bisconti, il console Generale d’Ungheria Istvan Manno, i rappresentanti della comunità ebraica milanese e i fautori del progetto ‘W il calcio’, che hanno organizzato l’evento.