Inter-Roma, Kolarov stende Lautaro ma non è rigore perché prima c’è fallo di Borja su El Shaarawy

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Aprile 2019 23:21 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2019 23:22
Inter-Roma, la moviola: Kolarov stende Lautaro ma non è rigore perché prima c'è fallo di Borja su El Shaarawy

Inter-Roma, la moviola: Kolarov stende Lautaro ma non è rigore perché prima c’è fallo di Borja su El Shaarawy (dalla pagina Twitter @erroriarbitrali)

MILANO – Inter-Roma è stata una partita corretta caratterizzata solamente da un grande episodio da moviola dove l’arbitro Guida è stato salvato dai suoi assistenti. L’arbitro Guida aveva assegnato un calcio di rigore all’Inter perché aveva visto Kolarov stendere Lautaro Martinez nell’area dei giallorossi ma si era perso un pezzo importante del puzzle. La palla arriva a Lautaro Martinez perché Borja Valero spinge Stephan El Shaarawy. L’intervento dello spagnolo è falloso e quindi interrompe l’azione. Non c’è il rigore per l’Inter perché il fallo di Kolarov su Lautaro Martinez è avvenuto dopo quello precedente di Borja Valero su Stephan El Shaarawy. 

Inter-Roma 1-1, Spalletti accetta il pareggio: “Il risultato è giusto”.

“Il risultato è giusto, abbiamo lasciato degli spazi, non siamo stati bravi ad attaccare e a rimanere in ordine. La fase difensiva è un problema e quindi il risultato va bene. Siamo andati sotto, hanno orchestrato il giropalla e nell’uno contro uno El Shaarawy è stato molto bravo.
    Nel secondo tempo siamo stati pazienti e anche più ordinati.
    Siamo stati attenti chiudendo anche gli spazi per le loro ripartenze”.

Così Luciano Spalletti, parlando a Sky Sport dopo il pareggio fra Inter e Roma. “La Roma ha giocato una buona partita, noi potevamo fare di più, abbiamo sbagliato diversi pallone, non è stato da Inter. Il risultato è prezioso”, ha aggiunto.

Inter-Roma, Borja Valero: “Dobbiamo ancora lottare per la Champions League”.

I 6 punti di vantaggio sulla Roma quinta in classifica sono un bel gruzzolo da gestire in classifica per l’Inter, ma nulla è ancora deciso nella corsa alla Champions League. Lo ribadisce ai microfoni di Sky Sport Borja Valero dopo lo 1-1 di San Siro: “C’è ancora tanto da lottare, ci sono ancora partite importanti, ma è sempre meglio stare davanti e provare a gestire questa distanza. Noi, comunque, proveremo sempre a vincere”.

Il centrocampista spagnolo sottolinea la coesione del gruppo, nonostante lo stadio fosse diviso tra insulti e applausi per Icardi, inviso alla Curva Nord, ma beniamino del resto della tifoseria: “Lo spogliatoio è sempre stato molto unito e lo abbiamo dimostrato anche oggi. Tutti vogliamo questa Champions, speriamo di farcela”.
Fonte: Ansa.