Inter scudetto, Roma sogna 18′, Sampdoria in Champions

Pubblicato il 16 maggio 2010 17:37 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2010 17:37

Inter campione

La Roma sfiora lo scudetto ma alla fine è l’Inter che festeggia. La Sampdoria non molla, supera il Napoli e gode il quarto posto in solitaria e soprattutto la qualificazione in Champions League obiettivo che invece sfugge al Palermo che vince a Bergamo 2-1 ma la vittoria non basta.

Gli ultimi 90 minuti del campionato 2009-2010 regalano un’altalena di emozioni. La Roma fa il suo dovere: vince contro il Chievo (Vucinic e De Rossi a segno nel primo tempo) e per 18′ accarezza il tricolore.

I giallorossi raggiungono quota 80 punti: di più gli uomini di Ranieri non potevano fare. Poi il gol di Milito, al 12′ della ripresa riporta lo scudetto sulle maglie dell’Inter che non senza fatica superano il Siena. Bella la prova dei toscani che hanno messo in difficoltà i nerazzurri ai quali è bastata una prodezza del solito Diego Milito: un gol pesantissimo il numero 22 della stagione per l’argentino che lascia cucito sulle maglie nerazzurre il tricolore, il 18/o nella storia dell’Inter. L’ultima giornata di campionato, per il resto non offre altre emozioni. La Sampdoria grazie a Pazzini supera il Napoli e stacca il Palermo: il quarto posto è dei liguri.

Niente da fare invece per i rosanero: una partita sofferta contro la retrocessa Atalanta. Palermo in vantaggio con Cavani poi Ceravolo pareggia. La vittoria arriva nel finale su rigore sempre con Cavani ma serve a poco in chiave Champions. Il Parma travolge il Livorno 4-1 (doppietta di Lanzafame, Morrone, Crespo e Danilevicus a segno) nel giorno del congedo di Guidolin, la Fiorentina rimedia l’ennesima sconfitta della stagione a Bari (2-0 con gol di Stellini e Rivas). Cagliari e Palermo si dividono la posta (1-1 con gol di Adailto e Ragatzu), il Catania supera il Genoa grazie ad un gol di Maxi Lopez e chiude la stagione in bellezza.