Sfottò dei tifosi dell’Inter alla Juventus: “Ciuff ciuff Joao Mario…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Ottobre 2019 22:20 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2019 22:20
Inter sfottò Juventus Joao Mario Ciuf Ciuf Lokomotiv

Lo sfottò dei tifosi dell’Inter contro la Juventus (dai social)

TORINO – La partita è ancora in corso e nel calcio si dovrebbe parlare solamente alla fine ma i tifosi dell’Inter non hanno resistito dopo la rete segnata dalla Lokomotiv Mosca alla Juventus. Il gol è nato da una bella giocata di Joao Mario, uno degli acquisti più costosi nella storia dei nerazzurri che con la maglia dell’Inter si è rivelato un vero flop. Per questo motivo, i sostenitori nerazzurri hanno dedicato molti sfottò ai bianconeri del tipo: “Ciuff ciuff (suono della locomotiva visto che gli avversari della Juve sono i russi della Lokomotiv) ma cosa vi sta facendo Joao Mario?”. 

In effetti nel corso della prima frazione di gioco, l’ex Inter è stato il migliore in campo, non ha sbagliato un pallone e si è reso molto pericoloso nelle ripartenze. Non a caso, il gol russo nasce proprio da una respinta corta di Szczesny su una conclusione a rete di Joao Mario. Ma la partita è lunga e la Juve avrà la possibilità di ribaltarla nella ripresa. 

Joao Mario venne pagato dall’Inter ben 45 milioni di euro (40 più 5 di bonus).

Nell’agosto 2016 viene acquistato dall’Internazionale per 40 milioni di euro (più 5 di bonus), che ne fanno il secondo acquisto più costoso nella storia del club dopo Christian Vieri. Esordisce in Serie A l’11 settembre, nella vittoria per 2-1 in casa del Pescara. Segna il primo gol il 16 ottobre, durante la gara con il Cagliari persa per 1-2. Nella seconda stagione veste il numero 10, ma il nuovo allenatore Spalletti lo utilizza raramente. 

Dopo un anno e mezzo con più prestazioni negative che positive,  durante il mercato invernale 2018, viene ceduto in prestito al West Ham, con cui conlude la stagione totalizzando 13 presenze e 2 gol in Premier League. 

Fa quindi ritorno all’Inter per la stagione 2018-19, non rientrando però nella lista Champions. Dopo un iniziale periodo in cui non viene preso in considerazione dall’allenatore Spalletti, trova spazio in squadra e a fine stagione totalizza 22 presenze e 1 gol fra campionato e Coppa Italia.Il 27 agosto 2019 passa in prestito con diritto di riscatto al Lokomotiv Mosca (fonte Wikipedia).